Palinsesti Mediaset 2022/2023: Pio e Amedeo raddoppiano, la D'Urso resta, tutte le novità
Ufficio Stampa Mediaset
Palinsesti Mediaset 2022/2023: Pio e Amedeo raddoppiano, la D'Urso resta, tutte le novità
Televisione

Palinsesti Mediaset 2022/2023: Pio e Amedeo raddoppiano, la D'Urso resta, tutte le novità

Contrordine, Pier Silvio Berlusconi rinnova il contratto alla conduttrice, che farà solo Pomeriggio5. Argentero a Striscia la notizia,
fuori Nicola Savino, chiude anche TikiTaka. In arrivo La Talpa (prodotta dalla De Filippi), Daniele Liotti nuovo volto della fiction

Altro che “fine di un’epoca” e notizia shock: Barbara D’Urso ci sarà anche nella prossima stagione, con Pier Silvio Berlusconi che ha ufficializzato il rinnovo del contratto alla conduttrice, in scadenza a dicembre. Lo ha fatto ieri sera, alla presentazione dei nuovi Palinsesti Mediaset 2022/2023, una stagione con molti punti fermi e qualche novità sul fronte dell’intrattenimento, a cominciare dal raddoppio di Pio e Amedeo, che nel mini-show per i giornalisti hanno punzecchiato il padrone di casa, il nuovo programma di Piero Chiambretti e l’arrivo de La Talpa (prodotta da Maria De Filippi). Ecco chi c’è, chi salta, le novità di fiction e sport rete per rete.

PALINSESTI MEDIASET 2022/2023, LE NOVITÀ DA PIO E AMEDEO A LA TALPA

Dopo il diluvio di parole alla presentazione dei Palinsesti Rai, Pier Silvio Berlusconi va dritto al punto e snocciola le novità della prossima stagione. A cominciare dal raddoppio di Pio e Amedeo, che ironizzano: «L’ultimo investimento importante è stato Adrian di Adriano Celentano. I soldi avanzati a lui li ha dati a noi». I due comici debuttano in autunno con tre puntate inedite di Emigratis, che approda su Canale 5, poi nel 2023 con lo show sbanca ascolti Felicissima Sera. Torna sull’ammiraglia Mediaset anche Piero Chiambretti, che archivia l’esperienza TikiTaka e sperimenta per tre/quattro puntate Talentissimo me, con protagonisti bambini e ragazzi. «Non è un talent, ma ci saranno anche bambini con talenti veri attraverso cui capiremo come guardano il mondo». Un anno dopo l’annuncio dell’acquisto del format, arriva ad ingrassare il comparto reality anche La Talpa: debutta nella primavera del 2023 e la novità è che a produrla sarà la Fascino di Maria De Filippi. «Il format verrà modernizzato. La conduzione? Ci stiamo ragionando», precisa Berlusconi.

LA D’URSO TORNA (MA PIER SILVIO BOCCIA PUPA E IL SECCHIONE)

Tanto rumore per nulla: dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi sull’uscita da Mediaset di Barbara D’Urso, c’era curiosità sul futuro della conduttrice stakanov di Cologno, che nei momenti d’oro era in onda con quattro titoli e ora si deve accontentare di uno. «Prima c’erano tredici programmi della D’Urso adesso solo il pomeriggio, mentre la gente dorme», ironizzano Pio e Amedeo. Così è, almeno per ora. La notizia è che il contratto in scadenza a dicembre è stato rinnovato per le prossime stagioni (quante non è stato specificato), dunque continuerà a condurre Pomeriggio5 e non sono previsti altri progetti. Chiosa Pier Silvio: «Barbara è una signora professionista, troveremo il programma giusto». Che di certo non sarà La Pupa e il secchione, bocciata dagli ascolti e anche da Berlusconi: «L’unione tra gioco e reality è riuscito solo a metà. Lasciamo riposare per almeno una stagione».

L’EVENTO PER I 30 ANNI DI MAI DIRE GOL E UNO SHOW PER LA BERTI

L’altra novità in palinsesto è lo show celebrativo per i trent’anni di Mai dire gol, show iconico della Gialappa’s Band, fucina di comici e talenti geniali, da Teocoli alla Littizzetto, dalla Cortellesi ad Albanese. «Sarà una grande celebrazione, vogliamo tutti i comici storici ma dipenderà da loro. Le prime risposte che abbiamo avuto sono positive. Partiamo con una serie di tre/quattro puntate come abbiamo fatto per il ritorno ZeligZelig, ma ci piacerebbe andare oltre», ammette Berlusconi, che nel progetto crede molto. Su Canale5 è invece tutto pronto per lo show celebrativo della carriera di Orietta Berti, sulla scia di quello della Zanicchi, ma la cantante ha chiuso un accordo anche per il Gf Vip, di cui sarà opinionista con la riconfermata Sonia Bruganelli.

NICOLA SAVINO LASCIA MEDIASET, ITALIA1 CHIUDE TIKITAKA

A proposito di opinionisti, Nicola Savino non tornerà a commentare l’Isola dei famosi perché ha deciso di lasciare Mediaset per approdare su Tv8. «È un professionista e un amico, ha deciso di provare altre esperienze nella fascia dell’access e non c’è nulla di male: è difficile soddisfare le esigenze di tutti», commenta Berlusconi. Un addio senza tensioni, insomma. Tra le novità anche la chiusura di TikiTaka, uno dei cardini del racconto sportivo di Mediaset: «È stato un buon prodotto sia con Pardo che con Chiambretti ma ha finito la sua corsa», commenta l’ad Mediaset che annuncia il raddoppio di Pressing, anche al lunedì sera. Sul fronte calcio, tutto il meglio di Champions, Coppa Italia e Super Coppa sarà su Canale5 con uno slot continuo il martedì sera: «Il calcio gratuito con pubblicità a noi piace, quello a pagamento no perché ci si rimette sempre», ironizza (ma non troppo) Berlusconi.

IL PALINESTO DI CANALE 5

Palinsesto che vince non si tocca e visto che Canale 5 è la rete leader del gruppo («è quella che più contribuisce alla crescita Mediaset», precisa Marco Paolini, il direttore generale palinsesti), la strada è tracciata e l’intrattenimento resta il punto di forza. Tornano tutti i capisaldi, da Striscia la Notizia (Luca Argentero e Alessandro Siani primi conduttori della prossima stagione), torna in blocco il mondo di Maria De Filippi (che il sabato sera batte tutti i programmi di Rai1 con 10 punti di share), tornano il Costanzo Show e l’abbuffata di reality con il Grande Fratello Vip («ormai è un sequestro di persona e poi sono finiti i vip. Tanto che stanno cercando qualche altro parente di Belén», graffiano Pio e Amedeo) e l’Isola dei Famosi sempre con doppio appuntamento settimanale. Visto il successo dell’operazione, resta identica la formula della domenica pomeriggio – Amici più Verissimo – mentre torna dopo qualche anno di assenza Ciao Darwin con Paolo Bonolis. Previste tre nuove puntate di Zelig e tre di Michelle Impossibile and friends, in autunno, con la Hunziker che celebrerà le star nei vari campi.

LE NOVITÀ DI ITALIA 1

Mentre i dirigenti Mediaset gongolano per i dati di Italia1, che doppia Rai2 in certe fasce di pubblico, ecco svelata che faccia avrà la “rete giovane” del gruppo. In primavera riecco Giabocco con Freedom, mentre dopo il successo della prima stagione torna Back to school ma con una novità: a condurlo sarà Federica Panicucci. Quanto a Le Iene, confermata la coppia Belén Mammucari ma stop ai raddoppi settimanali: da settembre a giugno andrà in onda solo il martedì. La domenica sera parte Inside, gli speciali monografici firmati dal team delle Iene, mentre il lunedì debutterà Enigma, programma su misteri e paranormale, ma la vera novità è Mia mamma e tuo papà, un po’ gioco un po’ reality con una forte interazione tra genitori e figli. Per questi due titoli, la conduzione è ancora work in progress. Mercoledì spazio alla comicità con gli show on stage di Pucci, Giacobazzi, Angioni e altri. A proposito di risate, in primavera debutta un “laboratorio della comicità”, un’idea interna all’azienda che sta facendo scouting di nuovi campioni della risata.

TUTTA L’INORMAZIONE È SU RETE4

Rete4 chiude la stagione con più di 2mila ore di produzione complessiva e una media del 6% di share che bastano per riproporre lo stesso schema di gioco: confermati in blocco Zona Bianca, Quarta repubblica, Fuori dal coro, Dritto e Rovescio, Quarto Grado, Controcorrente. «Ci credevano in pochi alla rivoluzione di Rete4, io ci ho sempre creduto e oggi ci dà grandi soddisfazioni. La nostra squadra news è veramente forte, non cambiano nulla», commenta Berlusconi.

INCONTRADA, LOTTI, AMENDOLA: CHI SONO LE STAR DELLE FICTION

Saranno in totale 33 le serate dedicate alla fiction, su Canale 5. «Faticavamo perché i nostri generi erano consumati: è stata una ripartenza lenta e faticosa ma abbiamo trovato una linea di prodotti che piacciono al pubblico», osserva Alessandro Salem, il direttore generale dei contenuti, annunciando le novità. Si parte con Viola come il mare, sei puntate con Can Yaman e Francesca Chillemi, si chiude con le seconde stagioni di Fosca Innocenti con Vanessa Incontrada, Luce di miei occhi con la coppia Valle-Zeno e Buongiorno mamma, con Raoul Bova e l’ottima Maria Chiara Giannetta. Quattro le grandi novità: Il patriarca, sei puntate con Claudio Amendola, L’anima gemella con Daniele Liotti (strappato alla Rai), il thriller melò La ragazza di Corleone con Rosa Diletta Rossi e Fortunato Celerino e la coproduzione europea Bardot, la vita dell’iconica attrice interpretata da Julia De Nunez.

SORPRESA, PIER SILVIO BERLUSCONI TIFA RAI

Nella lunga conferenza stampa seguita alla presentazione dei Palinsesti Mediaset 2022/2023, Pier Silvio Berlusconi non solo ha snocciolato i dati relativi alla crescita dei ricavi e all’aumento degli ascolti nelle fasce pregiate per una tv commerciale come Mediaset, ma si è lasciato andare ad un commento inaspettato sulla Rai. «Io tifo per la tv pubblica, è un bene incredibile per il nostro paese, un’azienda culturale pazzesca. È nostro concorrente fino ad un certo punto, noi siamo un modello diverso», ha spiegato rispondendo ad alcune domande sulla nuova organizzazione della Rai con le dieci direzioni di genere al posto dei tre direttori di rete. «Non commento la loro organizzazione. Da cittadino dico: ci sono tanti sprechi viste le risorse e le professionalità, si potrebbe fare meglio ma da cittadino lo ribadisco: io tifo Rai».

I più letti