Il cacciatore 3: le novità e i colpi di scena della serie con Francesco Montanari
Ufficio Stampa Rai
Il cacciatore 3: le novità e i colpi di scena della serie con Francesco Montanari
Televisione

Il cacciatore 3: le novità e i colpi di scena della serie con Francesco Montanari

Mercoledì 20 ottobre debutta su Rai2 la nuova stagione della fiction liberamente tratta dal libro Cacciatore di mafiosi dell'ex magistrato Alfonso Sabella. Il procuratore antimafia Saverio Barone continua la sua caccia a Bernardo Provenzano

Il Pm Saverio Barone è nel mirino del mafioso Vito Vitale e per questo motivo da mesi vive rinchiuso in un bunker nei sotterranei della procura di Palermo, lontano da tutti e immerso in una nuova indagine segreta: lavorare alla cattura di Pietro Aglieri e Bernardo Provenzano. Si annuncia ricca di novità e clamorosi colpi di scena Il cacciatore 3, la nuova stagione della serie di Rai2 con Francesco Montanari, al via da mercoledì 20 ottobre, tratta dal libro Cacciatore di mafiosi del magistrato Alfonso Sabella. Mentre i malavitosi continuano a tessere la loro trama perversa, legandosi a doppio filo con politica e istituzioni, lui deve lavorare sottotraccia per raggiungere il suo obiettivo. Ma la posta in gioco non è mai stata così alta e i pericoli pure.

Il cacciatore 3, le novità della serie con Francesco Montanari

Chiuso in un bunker nei sotterranei della procura di Palermo, Saverio Barone (Francesco Montanari) non può vedere nessuno, nemmeno la sua ex moglie Giada (Miriam Dalmazio) ma soprattutto sua figlia Carlotta. Vito Vitale (Paolo Ricca), l'ultimo dei corleonesi, ha giurato di ucciderlo e come se non bastasse il suo capo, Andrea Elia (Roberto Citran) gli ha affidato il compito di lavorare a un'indagine segreta su Pietro Aglieri (Gaetano Bruno) e Bernardo Provenzano (Marcello Mazzarella). I due mafiosi sono ancora a piede libero e rappresentano la nuova mafia, abile ad insinuarsi negli uffici e nei ministeri, e per questo molto più pericolosa rispetto all'ala stragista di Cosa Nostra, guidata da Vitale, capace solo di sparare. Saverio sa di trovarsi davanti a un bivio: sacrificare i propri affetti per scongiurare l'insorgere della nuova mafia oppure accettare il fatto che perseguire quell'obiettivo impossibile non lo renderà un uomo migliore, rischiando di compromettere anche il rapporto con sua figlia, che nel frattempo si è trasferita con la madre in un'altra città. «La terza stagione de Il Cacciatore rappresenta un cambio di passo rispetto alle stagioni precedenti, virando progressivamente il fuoco della regia dalla condizione di guerra permanente del protagonista al racconto di un universo più intimo e stratificato», spiegano i due registi della fiction, Davide Marengo e Fabio Paladini.

Le anticipazioni della fiction di Rai2

Per arrivare al suo obiettivo, Saverio Barone deve fingere di essere un Pm ridimensionato, senza ambizioni, che assolve a mansioni di poco conto all'interno della magistratura. Solo così può nascondersi e inseguire Provenzano, riuscendo ad eludere quelle forze occulte interne allo Stato che gli hanno impedito di catturarlo fino ad ora. Ma non può fare tutto da solo, deve provare a cambiare e accettare il lavoro di squadra. Per questo viene affiancato dalla giovane e ambiziosa Paola Romano (Linda Caridi), che ha metodi e atteggiamenti opposti ai suoi e una grande voglia di dimostrare chi è. Paola viene affidata a Saverio che però non ha il tempo per farle da mentore: deve trovare Vitale in fretta e la strada giusta è quella di approfittare della rete di amanti che il mafioso frequenta nonostante la latitanza. Anche l'arrivo di un nuovo adepto complica la vita al boss ma quando Barone cerca di interrogarlo, un incidente alla sua auto blindata cambia ancora una volta tutti i piani. E il trasferimento in un'altra città rischia di essere inevitabile.

Le new entry nel cast de Il cacciatore 3

Oltre a Francesco Montanari e a Miriam Dalmazio, nel cast de Il cacciatore 3 c'è Lidia Caridi che di fatto diventa co-protagonista della fiction in un ruolo che segnerà il percorso evolutivo di Barone. Tra le new entry c'è anche Peppino Mazzotta - l'iconico Giuseppe Fazio de Il commissario Montalbano -, che si cala nei panni di Nicola Calipari, mentre Danilo Arena è Davide un giovane adepto di Pietro Aglieri, entusiasta di essere al cospetto del carismatico e colto boss, viene iniziato alla vita criminale. Il cacciatore 3 è composto di otto puntate, in onda in quattro prime serate ed è stato girato tra Palermo, Alghero (dov'è stato allestito un villaggio che nel racconto sarà localizzato in Spagna) e ancora Roma e Ostia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti