Rita Fenini

-

Il Calendario Pirelli 2016 è stato presentato oggi alla stampa, agli ospiti e ai collezionisti di tutto il mondo a Londra, presso la Roundhouse, ex edificio industriale divenuto negli anni Sessanta uno dei templi del rock della capitale britannica. L’edizione 2016 del Calendario, la quarantreesima dalla sua nascita, è opera di una delle più celebri fotografe e ritrattiste americane, Annie Leibovitz, che ha realizzato gli scatti lo scorso luglio in uno studio di New York. L’edizione 2016 ha come protagoniste tredici donne (per i 12 mesi più la cover) che hanno raggiunto traguardi importanti nella vita professionale, sociale, culturale, sportiva e artistica: l’attrice Yao Chen, prima ambasciatrice cinese dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR); la top model russa Natalia Vodianova, fondatrice dell’ organizzazione filantropica Naked Heart Russia; la produttrice Kathleen Kennedy, presidente di Lucasfilm e tra le figure più rilevanti di Hollywood; la collezionista d’arte e mecenate Agnes Gund, presidente emerita del MoMA; la tennista Serena Williams, numero uno del mondo; l’opinionista, critica e scrittrice Fran Lebowitz ; la presidente di Ariel Investments Mellody Hobson, impegnata in progetti filantropici a Chicago; la regista Ava Du Vernay, nota per aver diretto, tra gli altri, il film candidato all’vOscar 2015 Selma – La Strada per la Libertà ; la blogger Tavi Gevinson, fondatrice del blog Style Rookie e del magazine online Rookie; l’ artista iraniana di arte visiva Shirin Neshat; l’ artista, musicista e performer Yoko Ono; la cantante Patti Smith, tra le più grandi protagoniste della musica rock; l’attrice e comica Amy Schumer.

Donne di età, provenienze e percorsi professionali diversi per scatti privi di nudo, così come già avvenuto nei primi Calendari degli anni ’60 o, più recentemente, con i l Calendario di Peter Lindbergh del 2002, di Patrick Demarchelier del 2008 e di Steve McCurry del 2013.

© Riproduzione Riservata

Commenti