Tasse

Fisco: come si farà la dichiarazione dei redditi via app

Rossella Orlandi, dell’Agenzia delle entrate, ha annunciato che si sta lavorando allo sviluppo di una tecnologia che dovrà essere sicura e garantita

Rossella_Orlandi

Giuseppe Cordasco

-

Da tempo ormai il nostro fisco lavora per rendere sempre più digitalizzato il proprio rapporto con i contribuenti. In questo senso un passaggio decisamente epocale potrebbe essere quello della messa  a punto di una app che possa essere utilizzata per effettuare le annuali dichiarazione dei redditi. Un argomento non casuale in un periodo in cui si sta lavorando alla compilazione dei modelli 730 precompilati che, in fatto di automazione della raccolta dati, rappresentano di certo un deciso passo avanti rispetto al passato.

LEGGI ANCHE: Dichiarazione dei redditi 2017: come saranno i nuovi moduli

LEGGI ANCHE: 730 precompilato 2017, la guida completa

Tecnologia sicura e garantita
Non è un caso allora che, interpellata sulla questione, il direttore dell’Agenzia delle entrate Rossella Orlandi, non abbia nascosto il proprio gradimento per un ulteriore evoluzione tecnologica nel rapporto con i cittadini. “Passare la dichiarazione dal sistema nostro ad una app non è un problema – ha affermato infatti la Orlandi nel corso di un intervento pubblico – purché essa sia sicura e garantita". Il problema, ha poi spiegato, sarà piuttosto quello di creare il prodotto e il relativo processo informatico ad esso connesso. In questo senso bisognerà fare in modo di ottenere delle dichiarazioni che siano attendibili, soprattutto sul fronte del contratso all'evasione fiscale, e che rendano perfettamente funzionante l’intero meccanismo di trasmissione dei dati fiscali. “L'idea nostra – ha sottolineato ancora la Orlandi - è quella di rendere la dichiarazione sempre più compilata con una serie di informazioni e di estenderlo a tutti i modelli di dichiarazione. Questo richiede uno sviluppo della tecnologia e su questo – ha annunciato - siamo già assolutamente tranquilli, così come sulla acquisizione corretta dei dati".

LEGGI ANCHE: Quanto vale l'evasione fiscale in Italia

Un fisco sempre più efficace
Nella stessa occasione, la Orlandi ne ha approfittato per esprimere la propria soddisfazione circa gli attuali introiti del nostro fisco. “Sul gettito – ha sottolineato infatti il direttore dell’Agenzia delle entrate - speriamo che continui così perché stiamo andando bene". E ha poi aggiunto: "Tutto procede in base alla linea prevista, e tra l’altro, c’è poi il gettito spontaneo che sta salendo". E proprio in questo senso c’è da segnalare l’ultimo importante accordo raggiunto con Google, che dopo un anno di scontri con il nostro fisco, ha deciso di trovare un accordo versando una cifra superiore ai trecento milioni di euro. Senza dubbio un successo per la nostra amministrazione erariale, sul quale comunque la Orlandi non ha voluto fornire ulteriori dettagli, limitandosi a dire: “Noi non diamo mai indicazioni su cosa stiamo facendo, anche perché sono attività sempre molto delicate".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Evasione: ecco dove nascondono i soldi 50 multinazionali

Google ha accettato di pagare 300 milioni di euro al Fisco. Non è la sola a custodire montagne di denaro nei paradisi fiscali

730 precompilato 2017: le novità sulle spese sanitarie

Spostata al 9 febbraio la scadenza per le comunicazioni delle farmacie. E chi vorrà potrà continuare a inserire da sé i dati

Fisco: tutte le misure anti-evasione del 2017

Da quest’anno scattano nuove norme che renderanno più semplice lo scambio di informazioni fiscali tra Paesi diversi

730 precompilato 2017, le novità

Come ogni anno, milioni di italiani possono scaricare la dichiarazione dei redditi con tutti i dati già scritti. Ecco cosa c'è di nuovo

Lotta all’evasione, ecco da dove arrivano i soldi recuperati

Dei 19 miliardi in più incassati nel 2016 dall’Agenzia delle entrate, 10,5 giungono da attività di controllo e 4,1 dalla volonturay disclosure

730 precompilato 2017, le date

Tutte le scadenze da rispettare per inviare senza intoppi la dichiarazione dei redditi di quest'anno

Commenti