Tasse

730 precompilato 2017, la guida completa

Tutto quello che c’è da sapere sulla dichiarazione dei redditi: dalle novità sulle spese sanitarie alle scadenze per la presentazione

730_Precompilato

Giuseppe Cordasco

-

Si fanno sempre più imminenti le prime scadenze riguardanti il 730 precompilato. Quest’anno ci sono da segnalare alcune novità interessanti, soprattutto sul tema delle voci già contenute nella dichiarazione dei redditi e sulle scadenze per i contribuenti che presenteranno in autonomia il modello e per quelli che invece si affideranno a Caf e professionisti del fisco.

--> PER APPROFONDIRE:


LE NOVITA'
I cambiamenti più significativi riguardano le voci che danno diritto a detrazioni di imposta e che saranno inserite in automatico nella dichiarazione precompilata. Una lista questa che va arricchendosi anno dopo anno, con l’obiettivo del fisco di renderla in breve tempo esaustiva. Intanto quest’anno troveremo già inserite le spese sanitarie fatte in farmacie e parafarmacie, nonché tutte quelle rilevabili attraverso la tessera sanitaria. Ci saranno poi quelle riguardanti le parcelle per psicologi, infermieri, ostetriche, radiologi e veterinari. Saranno inoltre già conteggiate le spese funebri per l'impresa che ha effettuato il trasporto della salma, mentre restano escluse quelle per le lapidi che nel caso andranno aggiunte a mano.

LE SPESE SANITARIE
Come già accennato, la grande novità del 730 precompilato riguarderà l’inserimento in automatico delle spese sanitarie, che invece ancora l’anno scorso bisognava inserire a parte. A questo proposito, dal 10 marzo il Sistema tessera sanitaria ha messo a disposizione dell’Agenzia delle entrate tutte le informazioni attraverso essa rilevabili e tracciabili. Dal 9 febbraio invece farmacie, parafarmacie e iscritti agli albi degli psicologi, infermieri, ostetrici, tecnici sanitari di radiologia medica, ottici e veterinari hanno trasmesso all’Agenzia delle entrate i dettagli sulle spese sostenute dai contribuenti nel 2016. Dati che, come accennato, renderanno ancora più completo e dettagliato il nuovo 730 precompilato.

LEGGI ANCHE: Tutte le detrazioni fiscali per i soggetti disabili

LE SCADENZE
Dal 18 aprile sarà possibile accedere alla dichiarazione precompilata 2017. Dal 2 maggio si potrà accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 mentre il 24 luglio è l’ultimo giorno utile per la presentazione del 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate, sempre via internet (presso i caf la scadenza è il 7 luglio). Per il 2 ottobre è fissata invece la scadenza per la presentazione online del modello Redditi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

730 e Unico precompilato, istruzioni per l'uso

Come funziona la dichiarazione dei redditi con i dati già scritti, che i contribuenti riceveranno dal 15 aprile. Le novità di quest'anno

730 precompilato: ecco quello che ancora non funziona

Nelle dichiarazioni di quest’anno le correzioni più frequenti hanno riguardato spese sanitarie, immobili e detrazioni

Equitalia, come funziona la proroga per la rottamazione delle cartelle

I contribuenti avranno più tempo per aderire, visto che la scadenza per presentare le domande sarà spostata dal 31 marzo al 21 aprile

Equitalia, rottamazione cartelle 2017: la doppia via

C’è tempo fino al 31 marzo per decidere se aderire alla sanatoria o proseguire con una precedente rateazione del debito

Tutti i problemi della rottamazione delle cartelle Equitalia

Dai 4,6 milioni di avvisi senza informazioni alla chiusura del numero verde. Code agli sportelli e tanta confusione

Rottamazione cartelle: come funziona Contotax di Equitalia

Il nuovo servizio permette di definire online le somme da restituire e il programma di rateazione che si intende seguire

Unico precompilato, ecco come scaricare il nuovo modello

Dopo il 730, aumenta il numero dei contribuenti che potranno ottenere dal fisco una dichiarazione con i dati già inseriti

Commenti