Lavoro

La situazione del lavoro in Italia

I dati dell'Istat su crescita dell'occupazione, retribuzioni e produttività per il 2015-2016

Meridiana: megafoni

Un momento della protesta sotto il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, 21 ottobre 2014 a Roma – Credits: ANSA /Massimo Percossi


Il mercato del
 lavoro "dopo un lungo periodo di flessione" mostra "i primi
 segnali di stabilizzazione". L'occupazione "continuerà 
comunque a contrarsi nel 2014 (-0,2%) mentre la lenta e 
moderata ripresa dell'attività economica prevista per il 
prossimo anno, permetterà limitati incrementi del volume di
 lavoro (+0,2%). Per il 2016 la crescita dell'occupazione 
risulterà relativamente più sostenuta (+0,7%)". Le 
persistenti condizioni di debolezza del mercato del lavoro influiranno sulle retribuzioni di fatto per dipendente che 
"continueranno a mostrare una dinamica moderata, intorno
 all'1% nel triennio di previsione, dovuta anche al blocco 
retributivo nel settore pubblico". La produttività del lavoro "è prevista rimanere stazionaria nel 2014 per poi ri
tornare a crescere per il restante periodo di previsione,
 mentre il costo del lavoro per unità di prodotto rallenterà nel biennio 2015-2016
".
 
 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti