Euro

Perché i Paesi scandinavi sono i più felici del mondo

Hanno uno spirito comunitario molto sviluppato, ma anche politiche economiche che sostengono i lavoratori in fdifficoltà rendendoli più soddisfatti

stoccolma-svezia

Passeggiata autunnale a Stoccolma - Svezia – Credits: JONATHAN NACKSTRAND/AFP/Getty Images

Ogni anno, le Nazioni Unite pubblicano un rapporto sulla felicità delle popolazioni dei Paesi del mondo, di cui viene stilata una vera e propria graduatoria. E ogni anno sono i Paesi scandinavi a farla da padrone, occupando i primi posti. Nell'ultimo rapporto, riferito al 2016, è la Norvegia a conquistare la prima posizione. La Danimarca è seconda, l'Islanda terza, la Finlandia quinta e la Svezia decima.

Lo spirito comunitario

Il settimanale Time si è interrogato su quali possano essere i motivi alla base di questi risultati straordinari e sul perché proprio i Paesi scandinavi si siano affermati come i più felici del pianeta. Esaminando i dati del rapporto, emergono alcuni fattori-chiave. Il primo è la capacità di creare uno "spirito comunitario": un elemento difficilmente governabile e gestibile, che rinvia prevalentemente a tradizioni culturali. Anche se, come sottolineano i due ricercatori che hanno messo a punto la classifica, può essere alimentato. Come? Promuovendo iniziative che permettano alle persone di interagire tra loro negli spazi della comunità. Perché sono dialogo e contatti frequenti a creare sicurezza, fiducia, e anche un'identità comune.

L'importanza dell'economia

Altri fattori, invece, sono più direttamente collegati all'azione dei governi e, nello specifico, alle loro politiche economiche. È il caso delle norme di diritto del lavoro. La diffusione di contratti precari, ad esempio, diffonde insicurezza e genera infelicità. Anche in presenza di precarietà diffusa, però, l'insicurezza si può mitigare attraverso l'adozione di politiche a sostegno dei disoccupati, che sono una componente fondamentale del modello di Stato sociale scandinavo. Ad esempio, l'offerta di esperienze di formazione al lavoro per i disoccupati contribuisce in maniera significativa al loro benessere spirituale, perché elimina la condizione di inattività, oltre che prepararli alla ricerca di un nuovo impiego. Anche le politiche di sostegno alla genitorialità sono importanti, rendendo meno complesso il bilanciamento tra tempo dedicato al lavoro e tempo dedicato alla famiglia, che rappresenta un problema grave nelle società moderne.

Paradossalmente, viene evidenziato come anche il clima freddo possa essere un elemento che porta felicità, perché induce i membri di una comunità a sostenersi reciprocamente nelle avversità.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti