Fumetti

Luca Barbieri, Gianluca Ferrari, Guida ai supereroi Marvel

Dai fumetti al cinema, vita morte e miracoli dei vostri eroi preferiti

Marvel-Logo 2

Giulio Passerini

-

L’universo Marvel è sterminato. Sono centinaia e centinaia i personaggi che lo popolano e, come se non bastasse, è in continua espansione. La guida pubblicata da Odoya, a cura di Luca Barbieri e Gianluca Ferrari, ha in effetti più l’aspetto di un’enciclopedia che di una semplice mappa. Il primo volume (monumentale, oltre 500 pagine, dalla “A” di A-bomb alla “H” di Human Torch, riccamente illustrato) è uscito qualche mese fa mentre il secondo (dalla “I” alla “Z”) è atteso per gennaio 2015.

Una vera bibbia
Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sui vostri eroi preferiti potete ora trovarlo fra queste pagine. Ci sono tutti, dai più grandi ai più sconosciuti, dalle star del botteghino a quelli più sfigati. Di ognuno vengono raccontati gli amici e i nemici, le origini e la storia, i lutti e gli amori, le battaglie più straordinarie e le sconfitte più clamorose.

Preziose le appendici dedicate alle saghe più importanti, ai supergruppi e alle serie speciali. Così come l’approfondimento etnico-antropologico nelle prime pagine del volume 1, guida propedeutica alle razze e ai clan di ogni ordine e grado dell’universo Marvel.

Le chicche
Non mancano le chicche per gli iniziati: se vi siete mai chiesti quanto pesa A-bomb, sappiate che la risposta corretta è 444 chili. E chi sarà l’uomo più intelligente del pianeta? Reed Richards, seguito da Tony Stark (o Iron Man, che dir si voglia) e Ant-Man. A proposito, quanto può rimpicciolirsi Ant-man? La sua altezza varia da 2 cm a 60 metri. Il suono più devastante dell’universo è invece la voce di Black Bolt mentre l’uomo più forte del mondo è senza dubbio Capitan America (a proposito, in origine il suo mitico scudo era triangolare). E sì, esiste anche un Capitan Bretagna.

La creatura più forte dell’universo invece è senz’altro Hulk, in grado di distruggere un intero pianeta con un colpo solo, sollevare una montagna da 150 miliardi di tonnellate, e saltare dalla Cina a Formosa. Eppure di tanto intanto capita che Thor riesca a fargli qualche graffietto, e anche Doc Samson contro un Hulk grigio a riposo non se la cava male, ma con un Hulk moderatamente furioso non c’è storia. Il più mingherlino di tutti è invece Ghost Rider: appena 1,56 metri di altezza per 67 chili di fiamme dell’inferno.

Gli sfigati
Ma non tutti gli eroi Marvel sono super cool: Wasp è una minuscola donnina con i poteri dell’insetto di cui porta il nome (“Vespa”) e può volare a massimo a 65 km/h. Nella sua incarnazione italiana Nighthawk è diventato “Nottolone”,  così come il feroce Speed Demon è diventato “Trottola”. Midget può rimpicciolirsi fino a un ventesimo della sua dimensione senza saper fare altro. Peste è un’anziana mutante con l’abilità di adattarsi a qualsiasi virus per poi contagiare altre vittime. Per finire, “Sinistro Sindacato” è probabilmente il nome più brutto mai concepito per un supergruppo.

C’è questo e molto altro nei volumi a cura di Barbieri e Ferrari, una vera bibbia per chi volesse entrare per la prima volta nel mondo della Marvel, soddisfare le proprie curiosità o esplorare uno dei territori più affascinanti dell’immaginario collettivo del nostro tempo. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fumetti Marvel: 10 cose che solo un vero fan può sapere

Dieci fatti strani e degni di nota sulla casa editrice più famosa del mondo 

Marvel comics: una storia di eroi e supereroi

Tutto quello che avreste voluto sapere ma che nessuno vi ha mai raccontato sulla Marvel adesso lo trovate in un libro.

Commenti