Simona Santoni

-

Clamoroso fuoriprogramma nel momento più importante dell'89^ edizione degli Oscar. Sul finale, a causa di una busta sbagliata consegnata a Warren Beatty, chiamato a proclamare l'Oscar per il miglior film, il premio più ambito è stato assegnato a La La Land, quando invece spettava a Moonlight.

I produttori di La La Land avevano anche iniziato il discorso di ringraziamento, poi la clamorosa smentita. "Ha vinto Moonlight", dice uno di loro, agitato e sconvolto. "No, non è uno scherzo. Ha proprio vinto Moonlight".

Sopraggiunge quindi il presentatore Jimmy Kimmel, che conferma la notizia, mostrando la busta. Ha vinto proprio Moonlight. Cosa è successo? Warren Beatty cerca di spiegare che la sua esitazione nel proclamare il vincitore non è stata una trovata divertente per aumentare la suspense, ma un reale momento di incertezza, condiviso con Faye Dunaway, anche lei sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles, di fronte a una busta errata: "Nella busta c'era scritto 'Emma Stone per La La Land'". Kimmel scherza: "È colpa mia, sapevo che avrei rovinato tutto prima della fine. Buonanotte a tutti, prometto di non tornare più". Alle spalle, intanto, il cast di La La Land aveva messo via tutta la gioia e i sorrisi. 

Ecco il video dell'imbarazzante errore, con Jordan Horowitz, il produttore di La La Land, che molto sportivamente e con classe da vendere fa un passo indietro e per primo proclama il vero vincitore:


L'esitazione di Warren Beatty, che passa la patata bollente a Faye Dunaway, e i ringraziamenti inutili dei produttori di La La Land:


Berry Jenkins spiega cos'è successo

È Berry Jenkins, il regista di Moonlight, a spiegare cosa è successo alla fine della cerimonia degli Oscar quando La La Land è stato dato per vincente al posto di Moonlight. "Ho chiesto di vedere la busta, non me l'hanno consegnata immediatamente. Quando ho avuto modo di leggere, ho visto che c'era chiaramente scritto Moonlight. Il fatto è che nella busta c'erano due biglietti". Nell'altro biglietto c'era scritto "Emma Stone per La La Land": era dunque una copia che annunciava la vittoria della Stone nella categoria migliore attrice protagonista e Warren Beatty ha letto quel biglietto, uscito per primo dalla busta. È per questo che alla lettura è seguito un lungo silenzio e uno sguardo interrogativo scambiato con Faye Dunaway.  

Dopo quel momento di incertezza Beatty ha annunciato la vittoria di La La Land, sul palco sono saliti i produttori del musical che hanno iniziato il discorso, interrotto poi da Jenkins che ha mostrato il giusto biglietto, sul quale c'era chiaramente scritto della vittoria di Moonlight. "Ho pensato che stava succedendo qualcosa di strano, ma non capivo cosa, è per questo che ho voluto vedere il biglietto... devo però dire che il momento di crisi è stato superato con molta grazia", ha concluso Berry Jenkins in sala stampa.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Oscar 2017, i nostri vincitori

"La La Land" sbancherà? "Fuocoammare" sarà premiato come miglior documentario? Ecco le nostre previsioni. E i nostri preferiti

Oscar 2017, i vincitori: La La Land miglior film, anzi no Moonlight - Foto

Colpo di scena finale: il musical incoronato per errore, poi la smentita. "Fuocoammare" non ce la fa. Il regista iraniano Asghar Farhadi: "Assente a causa di una legge disumana"

Commenti