Nico, 1988
Cinema

Nico, 1988: il film di Susanna Nicchiarelli vincitore a Venezia - Video

Premiato nella sezione Orizzonti al Lido, è il racconto degli ultimi anni di vita dell'ex cantante dei Velvet Underground. Vibrante e sincero. Ecco una clip in esclusiva

Trine Dyrholm, biondissima attrice e cantante danese, riesce a restituire tutta la forza tragica di Christa Päffgen, in arte Nico, l'ex musa di Andy Warhol e cantante dei Velvet Underground, nel film Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli.

Vincitore della sezione Orizzonti dell'ultima Mostra del cinema di Venezia, dal 12 ottobre nella sale italiane distribuito da I Wonder Pictures, il film si concentra sugli ultimi due anni di vita dell'artista tedesca, quando è ormai libera dal peso della sua bellezza leggiadra. Lo fa con grande autenticità. Anche nelle canzoni di Nico, cantate da Trine, pulsa una verità drammatica sorprendente

Susanna Nicchiarelli, regista sceneggiatrice romana già distintasi con la sua opera prima Cosmonauta, racconta gli ultimi tour di Nico e della band che l'accompagnava in giro per l'Europa negli anni '80, quando la "sacerdotessa delle tenebre", così veniva chiamata, ritrova se stessa, ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato, Christian Aaron Boulogne, avuto con Alain Delon. Tra i titoli di coda ci sono anche i ringraziamenti ad Ari (così veniva chiamato il figlio da Nico)

Nico, 1988, intensamente decadente ma anche vibrante di una tenerezza sommessa, è la storia di una rinascita, di un'artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

In questo video in esclusiva un estratto di Nico, 1988:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti