Simona Santoni

-

All'età di 62 anni è morta l'attrice e filantropa Mary Ellen Trainor. Il suo nome può sembrare poco famigliare, ma si ricorderà facilmente la caratterista americana come la signora Walsh, la mamma di due piccoli protagonisti de I Goonies, cult del 1985 di cui proprio quest'anno ricorrono i 30 anni. È stata anche la psichiatra della polizia, la Dott.ssa Stephanie Woods, nella saga di Arma letale con Mel Gibson.

Mary Ellen Trainor è morta il 20 maggio scorso, ma solo ora la presidente della Lucasfilm, Kathleen Kennedy, sua amica di lunga data, ne ha confermato il decesso, avvenuto nella sua casa di Montecito, in California.

La Trainor è apparsa regolarmente in alcuni dei più grandi film degli anni '80. Aveva iniziato la sua carriera nel mondo del cinema come assistente di produzione, per poi essere gettata davanti alla telecamera dal marito regista Robert Zemeckis, che sposò nel 1980 e da cui divorziò nel 2000. Oltre a una serie di cammei nei film di Zemeckis, tra cui titoli indimenticabili come Forrest Gump e Ritorno al futuro, è apparsa come reporter televisiva in Die Hard e ha avuto una parta anche in Ghostbusters 2.

In questo video rivediamo Mary Ellen Trainor nell'esilarante sequenza de I Goonies in cui torna a casa con la nuova domestica Rosalita e Mouth (Corey Feldman), cortese, servizievole e tutt'altro che affidabile, si offre di tradurre le indicazioni della signora Walsh in spagnolo:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ritorno al futuro di nuovo al cinema: ecco perché piace ancora così tanto

Torna in sala il secondo episodio della trilogia, una fusione di fantascienza e commedia che ha rapito generazioni di spettatori

È morto Harold Ramis, l'attore di Ghostbusters - Foto

L'occhialuto Dott. Egon Spengler del film sui cacciatori di spetti è scomparso a 69 anni. Aveva anche diretto la spassosa commedia Ricomincio da capo. Lo ricordiamo in immagini

Ghostbusters - Acchiappafantasmi, 30 anni da cult: 5 cose da sapere

Il 21 novembre 1984 debuttava in Italia la commedia fantasy che ha fatto epoca. Il 18 e il 19 torna al cinema

Commenti