Sesso
Sex & Love

Sesso, agli italiani piace "semplice"

Una ricerca rivela le passioni degli italiani in fatto di piacere sotto le lenzuola e chi pensa a Casanova sbaglia

Il mitico latin lover deve aver fatto le valigie e ha lasciato l'Italia. Le fantasie erotiche degli italiani, a quanto pare, sono in caduta libera e, quando c'è da fantasticare sotto le lenzuola, è meglio andare sul tradizionale.

A  portare a galla la mancanza di creatività del sesso made in Italy è stata un'indagine sull'immaginario erotico femminile e maschile degli italiani.

Si tratta di una ricerca condotta dalla Federazione italiana di sessuologia scientifica (Fiss), un'indagine che verrà illustrata nel dettaglio in occasione della III Settimana del benessere sessuale, dall'1̊ all’8 ottobre in tutt'Italia.

Sono state studiate le abitudini sessuali di 500 persone, donne e uomini fra i 18 e i 70 anni, di ogni orientamento sessuale, che hanno risposto a un questionario, in forma anonima, sulle loro fantasie e sul desiderio di realizzarle, dando un 'voto' da 0 a 5.

I più fantasiosi, non troppo a sorpresa, sono i giovani tra i 18 e i 39 anni che conquistano i punteggi più alti, così come coloro che hanno una relazione stabile tra i 6 e i 12 mesi.

A far la differenza, poi, è l'orientamento sessuale. Vincono a mani basse i bisex in fatto di fantasie hot, seguiti dagli omosessuali. Fanalino di coda gli etero con una distinzione: i più colti sono più fantasiosi di chi ha un livello scolastico medio basso. Tabu? Moralismo? Noia? Le risposte possono essere molteplici, ma quel che è certo è che in Italia, sotto le lenzuola, è calma piatta.

Le donne, ad esempio, si concedono solo fantasie romatiche che vanno dai baci agli abbracci alle carezze con qualche palpatina osè, gli uomini, invece, più che fare voli pindarici con la fantasia preferiscono planare in camera da letto e andare subito al sodo senza grandi picchi di fantasia.

Stuzzica poco, ad esempio, l'idea di fare l'amore in un luogo pubblico, di fare uno strip erotico al proprio partner, di vestirsi in maniera provocante e assumere atteggiamenti seducenti. Insomma: quando si parla del famolo strano gli italiani fanno orecchie da mercanti.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti