Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Festival di Roma: un red carpet che sa di passato

Chicche (storiche) da tappeto rosso, tra allestimenti faraonici, bighe e centurioni

Nicola Pistoia nei panni del centurione di 'Benur' (Credits: Ufficio Stampa)

Apre oggi i battenti il Festival Internazionale del Film di Roma, e se stasera è attesa la tradizionale passerella d'inaugurazione - ed è già scattato il toto-mise- i passanti iniziano ad ammirare l'allestimento per così dire 'fisso' sul red carpet.

Cinque sculture tra glamour e storia

Sono cinque le sculture in vetroresina e legno, alte circa tre metri ognuna, che spiccano sul tappeto rosso. Si tratta delle scenografie storiche firmate da Marco Dentici e Dante Ferretti, una vera e propria "archeologia della cartapesta" per ripercorrere la storia di Cinecittà, dagli anni Sessanta agli inizi del Duemila, e omaggiarne al contempo gli scenografi.

Un allestimento curioso quanto accurato, che va dalla "Divinità Egiziana" dal film Cleopatra di Joseph L. Mankiewicz al "Drago Cinese" di Delitto al ristorante cinese di Bruno Corbucci, da la "Poltrona mano" di Codice privato di Francesco Maselli a la "Statua di divinità greco-romana" de Il Gladiatore di Ridley Scott, passando per il "Buddha ridente" di Gangs of New York di Martin Scorsese.

Domani arrivano i nostri: attesi bighe e centurioni

Ma non è tutto: se la prima star a calcare il red carpet sarà un nome di spicco non solo del cinema ma anche della romanità, Carlo Verdone (per il documentario Carlo! tutto incentrato, lo svela il titolo, su di lui), domani alle ore 14 ad invadere il tappeto rosso sarà la magia dell'Antica Roma. Per tutti i fan di Ben Hur, arriva Benur: tolta l'acca, è la storia di uno stuntman in disgrazia che si presta ai flash dei turisti con il suo sgangherato costume da centurione.

Per i patiti delle tradizioni romane, ma anche per i semplici curiosi, una chicca da non perdere: da una biga trainata da un cavallo, come nella migliore tradizione, partirà una parata di centurioni
coreografata dal Gruppo Storico Romano. Con tanto di elmi, scudi e spade, metteranno in scena lotte, marce, promesso addirittura anche un gran finale classico "a testuggine".

E i vampiri?

Se di passato si tratta, viene spontaneo chiedersi che ne sarà dei cari vecchi vampiri, creature vive da secoli, e cinematograficamente risorte con la saga di Twilight che non ha mai mancato un appuntamento al Festival di Roma. Ci sarà anche quest'anno, per l'anteprima di Breaking Dawn - Parte II, ma senza usuale red carpet. Al suo posto, una giornata-evento alla Casa di Alice, con proiezioni, giochi ed eventi vari.

Dalla maratona dei primi episodi della saga ai momenti quiz e reading, fino ad un doppiaggio estemporaneo di scene tratte dalla nuova Saga Beautiful Creatures in compagnia degli storici doppiatori di Twilight, Pino Insegno compreso. E ancora magliette, poster e gadget in regalo, momento music e festa a tema in serata, tanto per concedere un tuffo nel "passato recente" anche ai più giovani frequentatori del festival.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>