Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Salute

Stare alla luce combatte la miopia

Passare più tempo all’aperto aiuta lo zoom degli occhi. E riduce il rischio di perdere diottrie.

Una persona su tre, in Europa, è miope. Il motivo di questa sorta di epidemia? La miopia ha basi genetiche, ma influisce anche l’abitudine di passare troppo tempo davanti a oggetti vicini (cellulari, tablet, computer, tv). «Gli occhi sono continuamente impegnati nella visione da vicino e hanno difficoltà a mettere a fuoco oggetti lontani. Sono le piccole miopie tipiche dell’età scolare, che spesso richiedono un uso parziale degli occhiali» dice Carlo Vanetti, oculista.

La mancanza di luce naturale, ipotizza ora uno studio australiano su Lancet, sarebbe un fattore di rischio: la luce favorisce la produzione di dopamina, neurotrasmettitore che eviterebbe una crescita eccessiva dell’occhio dalla nascita fino ai 20-25 anni; e nei miopi l’occhio cresce di più. A questo punto il consiglio degli esperti di Camberra è far passare più tempo all’aperto ai bambini. Con un’avvertenza, ricorda Vanetti: «Non esagerare mai con l’esposizione al sole, perché i raggi ultravioletti a lungo andare possono opacizzare il cristallino».

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>