Dopo le pubblicazioni del controverso The Endless River nel 2014 e del più convincente Rattle that lock di David Gilmour nel 2015, i fan dei Pink Floyd hanno accolto positivamente il quinto album solista di Roger Waters, co-fondatore e principale autore dell’iconica band inglese, che oggi compie 74 anni.

Is This the Life We Really Want? è uscito nei negozi fisici e digitali il 2 giugno, a 25 anni di distanza dal precedente Amused to death.

Smell the roses, Deja Vu e The last refugee sono stati i primi tre estratti dell’atteso album, descritto dallo stesso Waters come «una dura presa di posizione nei confronti del mondo contemporaneo e di quest’epoca confusa».

Dell'album colpisce l'attenzione ai dettagli, ai particolari, ai suoni, ai rumori e alle voci (ce ne sono molte sparpagliate nel disco, inclusa quella di Donald Trump, lo spettro che aleggia lungo le dodici tracce).

Ingiustizie, razzismo, politici senza cervello e leader bugiardi: sono questi i temi di un artista che non ha ancora perso la voglia e il gusto di indignarsi ad alta voce. 

Is This the Life We Really Want? è co-prodotto da Nigel Godrich, che tanto ha contribuito al suono inimitabile dei Radiohead. Waters sta presentando dal vivo il nuovo album negli Stati Uniti e in Canada nel North American Us + Them Tour, tour intitolato come una delle canzoni più emozionanti dell’album-capolavoro dei Pink Floyd, The dark side of the moon, che si concluderà il 28 ottobre a Vancouver.

“Il 75% dello spettacolo sarà composto da materiale vecchio -ha dichiarato l'artista inglese- il restante 25% da cose nuove, ma tutto sarà legato da un tema principale. Sarà spettacolare, come tutti i miei spettacoli".

Ha suscitando grande clamore mediatico il provvedimento del Tribunale di Milano che ha bloccato a metà giugno la commercializzazione nei negozi e online di Is This the Life We Really Want? per "impedire la propagazione dell'illecito" della copertina, che sarebbe ispirata alle celebri Cancellature del pittore e fotografo Emilio Isgrò, in cui alcune righe sono cancellate con pesanti tratti di inchiostro nero per mettere in maggiore risalto il messaggio rimanente

L'ordinanza ha inibito la commercializzazione, diffusione e distribuzione dell'involucro, della copertina, del libretto illustrativo e delle etichette "che riproduce, come emerge ictu oculi dal raffronto, le forme espressive dell'opera Cancellature 1964 di Isgrò".

Il plagio sarebbe confermato anche "dalla comune percezione da parte dei critici musicali e dei critici dell'arte, che hanno immediatamente associato la copertina dell'opera discografica all'artista Emilio Isgrò".

Isgrò, a proposito della decisione del tribunale di Milano, ha dichiarato senza troppi giri di parole che l’artwork di Is This the Life We Really Want? è un "plagio palese delle mie opere".

Di parere del tutto opposto il critico d'arte Vittorio Sgarbi, che ha dichiarato al "Corriere della Sera": "E' come se gli eredi di Leonardo avessero dovuto querelare Duchamp per la Gioconda coi Baffi. Isgrò sta approfittando della popolarità di Waters, querelandolo, per rinverdire la sua, evidentemente un po’ in calo".

Vediamo insieme le 10 canzoni soliste più belle di Roger Waters, che, anche al di fuori dei Pink Floyd, ha realizzato brani di grande qualità, senza riuscire, però, a eguagliare le vette artistiche degli anni Settanta.


Sea shell and stone (Music from The body, 1970)

"Seashell and stone/ Surf rushes forward to feel the shingle with fingers of foam

Search for the gold/Over the landscape the mouth of a lifeline unfolds

Smooth and round and brown"

5:01AM (The Pros and Cons of Hitch Hiking, 1984)

“I'm standing on the leading edge/The Eastern seaboard spread before my eyes/Jump, says Yoko Ono/I'm too scared and too good looking, I cried/Go on, she says/Why don't you give it a try?”

Folder Flags (When the wind blows, 1986)

“Hey Joe, where you goin'/With that dogma in your head?/You can prove your point/But your kids will still be dead/Bring down the curtain/This soap opera must surely close/Before the cold wind blows”

Towers of faith (When the wind blows, 1986)

“And Jehova looked up from the sea of Galilee beneath/He said "I see you, you thief!/This land is my land/And this sand is my sand/And this band is my band"

Radio waves (Radio K.A.O.S., 1987)

“Magic Billy in his wheelchair/Is picking up all this stuff in the air/Billy is face to face with outer space/Messages from distant stars/The local police calling all cars/Radio waves”

Sunset strip (Radio K.A.O.S., 1987)

“Billy taps out Jim's number on the 'phone/Sits shaking as he waits for Jim's answering tone/Come on my friend, speak to me please/The land of my fathers is calling to me”

What God wants Pt.1 (Amused to death, 1992)

“The priest said/God wants goodness/God wants light/God wants mayhem/God wants a clean fight/What God wants God gets/Don't look so surprised”

Three Wishes (Amused to death, 1992)

“You see someone through the window/Who you've just learned to miss/And the road leads on to glory but/You've used up your last wish”

Amused to death (Amused to death, 1992)

“Doctor Doctor what is wrong with me/This supermarket life is getting long/What is the heart life of a colour TV/What is the shelf life of a teenage queen”

Deja vu (Is This The Life We Really Want?, 2017)

“If I had been God/I would have rearranged the veins in the face to make them more resistant to alcohol and less prone to aging/If I had been God/I would have sired many sons and I would not have suffered the Romans to kill even one of them”

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti