Euro

Mario Draghi rassicura l'Europa e lo spread crolla

"Nessuno uscirà dall'euro. La Bce farà di tutto per salvare la moneta unica. Si arriverà all'unità politica". Il presidente della Bce parla forte e chiaro. E il mercato festeggia

Mario Draghi, presidente della Bce (Credits: Daniele Scudieri/Imagoeconomica)

“L’euro è irreversibile e la Bce è pronta a fare tutto il necessario per salvare la moneta unica”.
“Negli ultimi sei mesi l'area euro ha mostrato progressi straordinari''.
“L'area euro è più forte di quanto non le venga riconosciuto".
“Nessun paese uscirà dall’eurozona... è impensabile pensarlo”.

“Si arriverà alla condivisione della sovranità nazionale, all’unità politica... tema su cui negli ultimi 10 anni non si è fatto nulla”. Cinque affermazioni. Secche. Chiare. Così Mario Draghi ha sorpreso la platea della Global Investment Conference di Londra. Duro. Impossibile interpretare male le sue parole.

E l’effetto è stato immediato. Le Borse di tutta Europa sono schizzate a rialzo (Milano a metà giornata cresce del 3%), lo spread tra i titoli di stato italiani a 10 anni e quelli tedeschi nel giro di mezz’ora è crollato di 30 punti passando dai 517 punti a 480. Stessa inversione di rotta per lo spread tra titoli spagnoli e tedeschi: da 602 a 569.

Oracolo di Draghi. Parla lui e tutti si rilassano. Il motivo? “È uno solo” ci spiega Stefano Caselli, economista dell’università Bocconi. “Draghi rappresenta l’unico vero leader con un peso politico europeo, oltre a essere molto autorevole. E ha dato un chiaro segnale politico. Esattamente quello che chiede il mercato: l’unità politica in Europa”.

Insomma, il mercato ha bisogno di voci “pesanti”, chiare, dirette. E Draghi è l’unico (insieme alla cancelliera Angela Merkel e al primo ministro inglese David Cameron) a poter condizionare l’andamento dell’Eurozona e dei mercati.

La Bce, dunque, è “pronta a tutto per salvare la moneta unica” ha detto il Presidente. E questo significa “usare tutti gli strumenti nelle sue mani e probabilmente cambiare anche natura riuscendo a diventare una vera banca centrale sul modello americano”.
Ormai è chiaro: quando c’è bisogno di dare fiducia e fare chiarezza, fate parlare Mario Draghi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Mario Draghi, ecco il piano dell'uomo che salverà l'euro

Nei giorni che decideranno il futuro dell’Europa tutti gli occhi sono puntati su Draghi: il presidente della Bce è l’uomo che può farci uscire dalla più grave emergenza del dopoguerra. E in vista del vertice del 28 giugno ha un piano

Commenti