E ora non ci sono più scuse

Non vale più dire “non lavoro perché non mi concedo” o “non mi chiamano perché non suono commerciale” (che poi, che vuol dire “non suono commerciale?” mah…)  o  “non posso metterci tutte le mie energie …Leggi tutto

302213_300804979939757_838591706_n.jpg

Non vale più dire “non lavoro perché non mi concedo” o “non mi chiamano perché non suono commerciale” (che poi, che vuol dire “non suono commerciale?” mah…)  o  “non posso metterci tutte le mie energie perché non sarà mai un lavoro
Ora, un’etichetta mondiale sta cercando, tramite un contest, una dj produttrice, da portare a livelli internazionali, da far crescere, insomma, da produrre. Vi spiego come funziona la faccenda in breve (se volete informazioni più dettagliate c’è un sito bello esaustivo e completo www.shecandj.it): sapete suonare? avete dei remix o delle produzioni vostre alle spalle?  Intendiamoci, non si pretende che voi siate Deadmau5, ma che sappiate almeno di cosa stiamo parlando, o meglio, che almeno ci abbiate provato. Vorreste finalmente vivere di questo lavoro e rispondere ogni volta che qualcuno vi chiede:
Che lavoro fai?”
La dj
Ah figo, e poi?”
E POI BASTA! LA DJ!

(Santo cielo, ogni volta che sento “ah figo, e poi?” vorrei accompagnare la risposta appoggiando una sberla a sfregio sul coppino, voi no?)

Comunque, se il vostro obiettivo è quello di vivere tutto questo, è arrivata l’occasione giusta. Non sarà facile (ma son sicura che non avete creduto nemmeno per un attimo che sarebbe stato facile, vero? ), ma sarà possibile. Ci tengo a specificare una cosa, anzi, più cose:

1) Per la prima scrematura, avrà sì  importanza il numero di voti ricevuti, ma questo sarà “stimato” dalla data d’iscrizione (sarebbe una brutta svista non dare le stesse possibilità a tutte, sia a chi sa del contest da subito, sia a chi ne è venuta a conoscenza in ritardo)

2) Non è una gara a chi ha più fans, ma ha chi ha più capacità. Mi spiego meglio: i voti del pubblico ci servono per sapere a quante persone è piaciuto il vostro set, quanti vi seguono da tempo o vi stimano professionalmente, ma sapete meglio di me che non possiamo affidarci solo a questo (potreste avere una famiglia numerosissima che vota all’impazzata per amor di parentela) Quindi il vostro profilo, ma soprattutto i vostri set, verranno supervisionati da ogni componente della giuria, una grande tutela per la serietà del progetto

3) I premi sono reali, nessuno sta giocando qui. La EMI sta davvero investendo energie e tempo nella ricerca di una Star, nella ricerca di una Super Star, nessuno scomoderebbe dei partner come Panorama, Alfa MiTo e deBBY per un progetto qualsiasi. La vincitrice entrerà a far parte di una major e vi assicuro che i DJ sotto contratto con una Major sono davvero pochi, e quei pochi sono i migliori

4) non ho un punto 4, ma una lista di 3 mi sembrava prevedibile

Io, nel mio piccolo, (lo sto scrivendo con un sorriso beffardo sulle labbra, dato che il blog che state leggendo è di Panorama.it ed è sostenuto energicamente da EMI, quindi “piccolo” un paio di balle) vi seguirò curiosa, intervisterò i più grandi produttori e DJ italiani, oltre a persone che ritengo assolutamente interessanti. Non solo per tenere aggiornato il pubblico su sfaccettature che magari non sono riusciti a captare, ma per offrire un punto di vista diverso, il mio. Non vorrei dimenticare di dirvi che ci sarò anch’io in giuria e, già che siamo in tema, vi ricordo anche che sono peggio di un “cecchino”

CHE VINCA LA MIGLIORE

© Riproduzione Riservata

Commenti