Texas Rising
Sky
Texas Rising
Televisione

Texas Rising, mini serie tv western: 5 cose da sapere

Debutta su Sky Atlantic HD. Dramma storico, è ambientata durante la Guerra di Indipendenza del Texas

Alla regia di Roland Joffé

Texas Rising è la nuova mini serie tv western che debutta il lunedì 14 settembre alle 21.10 su Sky Atlantic HD (per l'occasione la prima puntata sarà disponibile anche sul sito Skyatlantic.it e resterà online per una settimana). 
A firmare la produzione americana è Roland Joffé, regista inglese di origini francesi Palma d'Oro per Mission (1986) e autore del film La città della gioia (1992). Joffé non è nuovo a incursioni nel piccolo schermo: già aveva diretto alcuni episodi della serie britannica Crown Court e della statunitense Undressed.

Cinemascope ed effetto vintage

Per questo dramma storico in salsa western ambientato durante la Guerra d'Indipendenza del Texas, Joffé usa un tocco vintage. Rispolvera un formato cinematografico oggi poco usato, molto in auge negli anni '50 e '60, il cinemascope, la cui particolarità consiste nel deformare le immagini riprese al fine di ottenere fotogrammi a largo campo visivo e, proprio per questo, particolarmente indicato per riprodurre il deserto americano caratterizzato da sconfinate pianure spoglie e assolate.

Il cast: da Ray Liotta a Jeffrey Dean Morgan

Come è sempre più consuetudine, attori e divi del grande schermo si danno alla tv. Il cast di Texas Rising include Ray Liotta (Quei bravi ragazzi, Hannibal), Bill Paxton (Terminator, Titanic), Brendan Fraser (La Mummia, Crash - Contatto fisico), Olivier Martinez (L'immagine del desiderio, Unfaithful- L'amore infedele), Crispin Glover (Charlie’s Angels), Cynthia Addai-Robinson (Star Trek Into The Drakness) e Jeffrey Dean Morgan (avvezzo alle serie tv: Grey's Anatomy).

La trama

Texas Rising è ambientata durante la Guerra di Indipendenza del Texas (1835-1836) quando questo era ancora proprietà del Messico e i coloni americani intrapresero una feroce battaglia contro il governo messicano per annettere la regione agli Stati Uniti d’America. La serie prende il via da uno dei momenti cruciali di quella guerra: la famosa Battaglia di Alamo che vide i messicani attaccare una fortezza occupata dai texani, massacrando tutti gli occupanti e scatenando così una reazione violentissima che portò da una parte alla nascita dei Texas Rangers, una sorta di “forze speciali” dedicate a missioni di ricognizione e pronto intervento, e dall’altra fu decisiva per la vittoria finale.  
Al centro del racconto il generale Sam Houston (Paxton). Con lui il ranger Billy Anderson (Fraser), il rivoluzionario texano Deaf Smith (Morgan), il generale Antonio Lopez (Martinez), capo dell'esercito messicano, Tom Mitchell (Liotta), un sopravvissuto al massacro di Alamo che diventa uno spietato assassino di soldati messicani e tanti altri.

Recensioni internazionali

La critica internazionale è stata un po' negativa verso Texas Rising. Il dubbio più ricorrente è se abbia raggiunto o meno la giusta miscela tra precisione storica e licenze poetiche. L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes dà alla mini serie tv il 13% di consensi (su 15 recensioni), giungendo alla conclusione: "Noiosa e dimenticabile, Texas Rising è piena di stereotipi offensivi e di una moltitudine disordinata di personaggi e racconti sfocati". Metacritic invece dà un punteggio di 52 su 100, basato su 12 recensioni. 
Il Boston Globe scrive: "So che la miniserie è ambientata nel 1830, ma non siamo forse nel 2015, periodo in cui non vogliamo più vedere la storia ridotta a stereotipi offensivi e alla morale semplicistica del bene contro il male?".
Il Los Angeles Time: "Il cast potrebbe non essere sufficiente per aumentare la compiutezza di Texas Rising, ma unito ai ricchi dettagli storici che vanno ben oltre i soliti miti di Alamo, fa sì che valga la pena vedere la serie".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti