Braccialetti Rossi 2
Jacopo Brogioni
Braccialetti Rossi 2
Televisione

Le 15 fiction italiane più belle del 2015

Da Braccialetti Rossi 2 a Squadra Antimafia 7, da Montalbano a L'onore e il rispetto

Braccialetti Rossi 2

Più che una fiction, un vero e proprio fenomeno mediatico, capace di conquistare un pubblico trasversale (il gran finale ha incollato a Rai 1 6 milioni e 500 mila spettatori). Le storie di amicizie e lotta in corsia che coinvolgono Davide, Leo - il leader del gruppo -, Cris, Bea, Chicco e gli altri, continuano a regalare emozioni e a tenere tutti col fiato sospeso, soprattutto quando il gruppo sembra sul punto di sfaldarsi. La terza stagione è attesa per marzo 2016.

Il giovane Montalbano 2

Il Montalbano giovane interpretato da Michele Riondino non teme il confronto con quello di Luca Zingaretti. Sempre alle prese con omicidi e casi da risolvere (oltre che con la complicata storia d'amore con Livia, interpretata da Sarah Felberbaum), il personaggio di Camilleri ha convinto il pubblico di Rai 1 - 5,5 milioni di media a puntata - tanto che la rete già pensa alla terza serie, per la quale però bisognerà attendere qualche anno.

Provaci ancora Prof! 6

Camilla Baudino si conferma l’insegnante di lettere più amata della tivù. Il personaggio interpretato da Veronica Pivetti, ispirato alla protagonista dei libri di Margherita Oggero, anche in questa edizione ha saputo complicarsi la vita tra colpi di scena e indagini da risolvere. Per non farsi mancare nulla, si è regalata anche il tanto atteso bacio con il vice questore Gaetano Berardi (Paolo Conticini). Manca la conferma definitiva, ma sembra praticamente certo che la settima stagione si farà. 

Lea

Non solo commedia ma anche impegno civile. Così Rai 1 si è affidato a Marco Tullio Giordana per raccontare la storia vera di Lea Garofalo, la donna si oppose allo strapotere della 'ndrangheta, di cui il marito e i parenti più stretti erano affiliati, e per questo fu uccisa e il suo corpo fatto sparire. Grandiosa l’interpretazione di Vanessa Scalera e altrettanto forte ed emozionante quella di Linda Caridi, rispettivamente nei panni di Lea e della figlia Lidia.

Una grande famiglia 3

Ivan Cotroneo è da tempo una solida certezza della fiction italiana (ma non solo, visto che si dedica anche al cinema). Lo sceneggiatore, coi sodali Monica Rametta e Stefano Bises, ha realizzato la strepitosa terza edizione di una delle fiction culto delle ultime stagioni. Difficile pensare che la saga dei Rengoni possa proseguire ma resterà a lungo il ricordo delle vicende di Edoardo (uno strepitoso Alessandro Gassman), Eleonora (Stefania Sandrelli) e Chiara (Stefania Rocca). Ottimo l’innesto, nell’ultima stagione, di una super ironica Isabella Ferrari. Il “re dei cessi” e gli altri abitanti di Inverigo ci mancheranno. 

Un passo dal cielo 3

Terence Hill si conferma il re Mida della fiction italiana e le vicende di Pietro, il celebre comandante della squadra del Corpo Forestale di San Candido, un paesino tra le vallate dell’Alta Pusteria, non smettono di appassionare il grande pubblico. Un tocco in più in questa serie l’ha dato l’arrivo di Rocío Muñoz Morales – la compagna di Raul Bova voluta da Conti a Sanremo 2015 – nei panni di una modella affidata ai servizi sociali che intreccia una storia con il commissario Vincenzo Nappi. Boom di ascolti per la puntata finale vista da 7 milioni e 500 mila spettatori. 

Squadra Antimafia 7

La Squadra Duomo della fiction di Canale 5 continua a regalare colpi di scena e svolte clamorose, coi fan in grande apprensione per il vicequestore Calcaterra (Marco Bocci), che alla fine della settima stagione ha detto addio alla serie. A sostituirlo, arriva il nuovo vicequestore Davide Tempofosco (Giovanni Scifoni), aiutato dell'esperta d’informatica e finanza Anna Cantalupo (Daniela Marra). Nonostante l’addio di alcuni volti storici, il pubblico è rimasto fedele e le riprese dell’ottava stagione sono in fase avanzata: tra le new entry ci sarà anche Giulio Berruti.

L'onore e il rispetto 4

Il duo Losito-Tarallo non sbaglia un colpo e s’affida alla granitica popolarità di Gabriel Garko (uno dei dieci personaggi più cercati su Google nel 2015). Il suo Tonio Fortebracci si è imposto come padrino ma i boss continuano a ostacolarlo: uno dei punti nevralgici della quarta serie è stato il rapimento della figlia Antonia, un avvenimento che lo sconvolge a tal punto da costringerlo a scendere a patti con i suoi nemici. A complicare le cose ci si mette anche Carmela (Laura Torrisi), l’unica donna che Tonio abbia mai amato, che lo ritiene l’assassino di suo fratello. La trama in vista della quinta stagione resta sospesa ma è certo che Carmela non ci sarà più. “Lascio con dispiacere”, ha confermato la Torrisi. 

Le tre rose di Eva 3

Misteri, pericoli e tanta passione. Sono questi gli ingredienti della fiction prodotta da Endemol per Canale 5. Al centro delle vicende di Villalba ci sono sempre Roberto Farnesi Anna Safroncik, rispettivamente Alessandro e Aurora, circondati dagli storici personaggi e tanti nuovi ingressi: la terza stagione sarà ricordata per un clamoroso colpo di scena, ovvero la morte di Aurora, che ha provocato la dura reazione di molti spettatori. Proprio per rimediare gli sceneggiatori starebbero pensando a un incredibile ritorno nella quarta serie.

 

Pietro Mennea - La freccia del Sud

Ci voleva la mini-serie in due puntate per celebrare uno dei miti dell’atletica mondiale. A misurarsi con le imprese del campione simbolo del sud è stato l’attore Michele Riondino, diretto da Ricky Tognazzi, che ha realizzato non tanto una biografia quando un vero e proprio film che ha parlato di temi universali come la lotta e la determinazione per realizzare se stessi e i propri sogni. Ottimi gli ascolti, con un vero e proprio boom per la seconda puntata, vista da 6 milioni 688 mila spettatori.

Il bosco

Sartoretti, Michelini, Gio\u00e8 Il bosco Andrea Sartoretti, Giulia Michelini e Claudio Gioè sono i protagonisti de Il bosco Ufficio Stampa Mediaset

Un po' mistery, un po' thriller psicologico, la fiction in quattro puntate prodotta dalla Tao Due di Pietro Valsecchi, ha raccontato la storia di Nina, interpretata da Giulia Michelini. Tra azione, investigazione e sentimenti, tutto ruota attorno al bosco di una cittadina di provincia: è qui che Nina ha visto per l'ultima volta sua madre o forse ne è solamente convinta. Nel cast c’erano anche Claudio Gioè, Andrea Sartoretti e Gianmarco Tognazzi.

Anna e Yusef

Diretta da Cinzia TH Torrini, la fiction di Rai 1 ha raccontato la storia d'amore di una coppia multietnica, lei italiana, interpretata da Vanessa Incontrada, lui tunisino, Adel Bencherif. Vivono a Trento, hanno una bambina e il loro rapporto è tanto solido quanto contrastato dalla mamma di lei: per un errore giudiziario Yusef è costretto a tornare in patria e Anna decide di seguirlo portandosi dietro la piccola Nadira. Pregiudizi, immigrazione, caporalato, scontro tra culture: erano questi i temi portanti della mini-serie che ha registrato ascolti inferiori alle attese. 

La dama velata

La fiction di Rai 1 ha lanciato definitivamente come attrice l’ex Miss Italia Miriam Leone, apprezzata da pubblico e critica. Il melò in costume con venature mistery era ambientato alle pendici delle Dolomiti alla fine del secolo scorso: la dama velata, Clara Grandi, è un’eroina dallo spirito moderno, un’aristocratica costretta dal padre a un matrimonio combinato con il conte Guido Fossà (Lino Guanciale). Tra i due scoppia inaspettatamente l’amore ma si scoprirà che Guido nasconde dei misteri che potrebbero distruggere il loro rapporto. Manca l’ufficialità, ma ci potrebbe essere una seconda stagione. 

È arrivata la felicità

E' ARRIVATA LA FELICITA' Claudia Pandolfi e Claudio Santamaria interpretano Angelica e Orlando Ufficio Stampa

Altro prodotto firmato dall’inarrestabile Ivan Cotroneo, la fiction non ha mai sfondato sul fronte degli ascolti a causa dello scontro frontale con il Grande Fratello. Amori inaspettati, famiglie allargate, equivoci e colpi di scena hanno reso la fiction una sorta di Modern family all’italiana: il prodotto finale è risultato una riuscitissima serie corale, capace di intrecciare storie e linguaggi diversi con ironia e grande stile. Bravi tutti i protagonisti, da Santamaria alla Pandolfi, da Lunetta Savino a Edwige Fenech (al suo rientro dopo anni di assenza dalle scene). 

Limbo

Nonostante gli ascolti un po’ sotto le attese (a causa dei palinsesti stravolti dalla strage di San Bernardino, il 2 dicembre scorso), il film tv tratto dall’omonimo romanzo di Melania Mazzucco e prodotto da Rai Fiction e Fandango, si è fatto apprezzare. Merito dell’intensa interpretazione di Kasia Smutniak, nei panni di una giovane maresciallo degli alpini reduce da una missione in Afghanistan, dove rimane vittima di un attentato che le sconvolge la vita. Una storia intensa di rinascita e ritorno alla vita e ai sentimenti. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti