Fargo, la serie: non esiste una storia "vera"
Fargo, la serie: non esiste una storia "vera"
Televisione

Fargo, la serie: non esiste una storia "vera"

I riferimenti a fatti realmente accaduti? Una mezza verità. Come era già successo nel film

Fargo una storia vera? Pare proprio di no. Non lo era (non del tutto) il film del 1996, non lo è la serie che da quel film ha preso spunto e che va in onda in Italia su Sky Atlantic. In entrambi i casi potrebbe esserci lo zampino dei fratelli Coen.

Chi ha visto il film, ricorderà il riferimento nei titoli di testa a un fattaccio di cronaca: «Quella che vedrete è una storia vera. I fatti esposti nel film sono accaduti nel 1987 nel Minnesota. Su richiesta dei superstiti, sono stati usati dei nomi fittizi. Per rispettare le vittime tutto il resto è stato fedelmente riportato».

A suo tempo, era l'alba di internet, nessuno si preoccupò di verificarlo. In realtà, lo si è scoperto in seguito, non c'era stato nessun falso rapimento con omicidio come quello del film in Minnesota. Qualcosa di simile era avvenuto, ma in Connecticut: il caso di Helle Crafts, una hostess fatta a pezzi dal marito con una sega elettrica e una cippatrice (una macchina trita alberi, ndr). Niente di più. Ma come spiegò Joel Coen in seguito: «se il pubblico crede che una cosa sia basata su un evento reale, questo ti dà il permesso di fare cose che altrimenti la gente non potrebbe accettare».

In realtà in Fargo i due (geniali) registi avevano miscelato elementi provenienti da crimini diversi, dando vita a un originale gioco di specchi con la cronaca nera dell'epoca.

E la serie? Stessa storia. Solo che il caso a cui si ispira sarebbe datato 2006. Ma c'è chi dubita, fortemente, che le cose stiano così: la produzione avrebbe semplicemente ripetuto il trucchetto che tanto bene portò al film (un bel film, ammettiamolo). Più che una bugia, insomma, una citazione al lavoro dei fratelli Coen. E forse, anche una mossa pubblicitaria per far parlare di sè. Non che Fargo (la serie) ne avesse bisogno, intendiamoci: dopo aver vinto tre Critics Choice Television Awards, 3 Emmy e 2 Golden Globe, il suo nome nella storia della tv ci sarebbe entrato in ogni caso.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti