Ufficio Stampa
Televisione

Dov’è Mario?: 5 cose da sapere sul ritorno in tv di Corrado Guzzanti

Tutto sulla serie in 4 puntate. Il primo episodio in onda anche su Sky Uno e TV8

Il ritorno in tv di Corrado Guzzanti

Corrado Guzzanti Dov'\u00e8 Mario Bizio Capoccetti Ufficio Stampa

La lunga attesa è finita. Dopo tre anni di assenza dal piccolo schermo, Corrado Guzzanti torna in tivù con un nuovo progetto. Parte infatti questa sera la nuova serie in 4 episodi Dov’è Mario?, un vero e proprio esperimento televisivo nel quale per la prima volta l'attore cult mescola sit com e fiction, satira e tensione. Prodotta per Sky da Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani, la fiction è scritta dallo stesso Guzzanti con Mattia Torre e diretta da Edoardo Gabbriellini. Il primo episodio di Dov’è Mario?, in onda alle 21.10, sarà trasmesso non solo su Sky Atlantic ma anche in simul cast su Sky Uno e TV8.

Dov'è Mario?, il thriller comico con sdoppiamento

Corrado Guzzanti Dov'\u00e8 Mario Corrado Guzzanti e Evelina Meghnagi Ufficio Stampa

Dov’è Mario? può essere definito, senza timore di sbagliare, un thriller comico che ruota intorno alla figura di Mario Bambea e a quella del suo ingombrante alter ego: entrambi i personaggi sono interpretati da Corrado Guzzanti, che si sottoporrà dunque ad un curioso sdoppiamento. Bambea è un fine intellettuale progressista vittima di grave incidente stradale: il filosofo e opinionista entra in coma e quando si sveglia scoprirà di essere diventato un comico romano di nome Bizio - verace, borgataro e politicamente scorretto - che inizierà una fulminante carriera in un esilarante e triviale sottobosco di comici di avanspettacolo.

L'incredibile trasformazione di Mario Bambea

Corrado Guzzanti Dov'\u00e8 Mario Mario Bambea Ufficio Stampa

La trasformazione di Mario Bambea avviene per gradi e le uscite volgari che sorprendono amici e parenti inizialmente vengono ricondotte alle conseguenze del trauma. Lentamente inizia però a manifestarsi una vera e propria lacerazione tra il Bambea intellettuale - uomo d’incredibile cultura e profondo rigore professionale - e il nuovo Bizio, comico di rara volgarità insofferente verso la sfera culturale, attento solo a divertire e divertirsi, mangiare e soddisfare i propri appetiti sessuali. In poco tempo, l'attore conquista il pubblico caciarone e scollacciato che frequenta il comedy show del teatro Odeon.

La crisi d'identità di Bizio

Corrado Guzzanti Dov'\u00e8 Mario Bizio Capoccetti Ufficio Stampa

Tra colpi di scena, imprevisti e personaggi surreali - come l'infermiera di origini rumene Dragomira (Evelina Meghnagi) o Gianfranco Faglia (Nicola Rignanese), l'impresario teatrale ed ex palazzinaro super cafonal - Guzzanti mette in scena il conflitto all’ultimo sangue tra Bizio e Bambea: il truce comico passerà da una crescente malinconia a una vera e propria crisi di identità, anche a causa del peso e della nostalgia per quella cultura che ha disprezzato. "Il genio di Guzzanti racconta con i toni della commedia la generale tendenza allo svacco della nostra epoca, in cui integrità, coerenza e rigore intellettuale sono percepiti come valori noiosi, ridondanti e obsoleti e lasciano spazio alla superficialità e a una non meglio definita libertà", si legge nella presentazione di Dov'è Mario.

Mentana, Gruber e gli altri camei della serie

Corrado Guzzanti Dov'\u00e8 Mario Corrado Guzzanti Ansa

Oltre al cast fisso, nelle quattro puntate di Dov’è Mario? non mancheranno poi una serie di volti noti che si sono prestati a partecipare alla fiction firmata da Corrado Guzzanti. Presenzieranno con un piccolo cameo tra gli altri anche Enrico Mentana e Michele Santoro, passando per Marco Travaglio, Giovanni Floris, Maria Latella, Alberto Nerazzini, Tommaso Labate, Elisa Calessi, Walter Veltroni e Lilli Gruber.

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti