Boardwalk Empire, la quinta e ultima stagione: 5 cose da sapere
Sky
Boardwalk Empire, la quinta e ultima stagione: 5 cose da sapere
Televisione

Boardwalk Empire, la quinta e ultima stagione: 5 cose da sapere

La serie prodotta da Martin Scorsese si congeda dagli spettatori con una stagione finale di 8 episodi. Ispirati alla vera storia di Cosa Nostra in America

Gli ultimi giorni dell'impero (del crimine)

Al via su Sky Atlantic la quinta e ultima stagione di Boardwalk Empire, il grande affresco televisivo sull'era dei gangster, con protagonista un bravo Steve Buscemi, vincitore di un Golden Globe per questo ruolo nel 2011.

Ci troveremo catapultati nel 1931, sette anni dopo le vicende del finale della quarta stagione, con 8 nuovi episodi ambientati nel pieno della grande depressione. L'America è molto diversa da come l'abbiamo lasciata. Il mercato azionario è andato in crash; la crisi avanza e la storia sembra prossima a una svolta. E con l'abrogazione del proibizionismo, i gangster tentano il colpaccio: entrare nel mercato legale dell'alcool.

Nucky Thompson (Steve Buscemi) è all’Havana, dove sta per terminare un importante accordo con la Bacardi Rum Company per gestire tutto il traffico di alcol sulla costa ovest. Ma vive ancora ad Atlantic City? La fredda città del New Jersey è ancora il suo impero del crimine? Il salto temporale che divide le due stagioni spiazza e lascia lo spettatore pieno di domande. Ma uno dei pregi di Boardwalk Empire è proprio il non lasciare le questioni in sospeso. E scopriremo come Nucky è diventato un boss, attraverso il racconto della sua infanzia (non è un mistero che gli autori amino i flashback).

La verità vi prego sulla mafia

La serie si basa spesso e volentieri su fatti realmente accaduti nel mondo della malavita di quegli anni. Non a caso tra i personaggi compaiono gli storici gangster Al Capone e Lucky Luciano, e il giovane funzionario del Dipartimento di Giustizia, J. Edgar Hoover, che diventerà il primo direttore dell’FBI.

Il vero Nucky

Il personaggio di Steve Buscemi, Enoch "Nucky" Thompson, è ispirato al boss politico di Atlantic City, Enoch L. "Nucky" Johnson. Il garofano rosso che adorna i suoi abiti li accomuna. E anche il vero Nucky viveva in una suite all'ottavo piano del Ritz-Carlton Hotel.

La (quasi) prima volta di Scorsese

Il regista premio Oscar Martin Scorsese ha diretto solo l'episodio pilota della serie, dando stile e tono a tutti gli episodi successivi. Ma è rimasto coinvolto come produttore esecutivo per tutte le cinque stagioni. Si può dire che fosse la sua prima volta in tv: aveva diretto solo un'altra volta per la televisione nel 1986, un episodio di Storie incredibili.

New Atlantic City

Nonostante sia ambientata tra Atlantic City e Chicago, la serie è stata girata interamente a New York, nei quartieri di Brooklyn e Staten Island. Miracoli della scenografia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti