Life

Furti in casa, come proteggersi mentre si è in vacanza

643 furti in casa al giorno, circa 27 ogni ora. Ma il 29% degli intervistati dichiara di non aver preso particolari contromisure dopo le intrusioni

ladri

Francesco Canino

-
 

Arriva l'estate e cresce il numero dei furti nelle abitazioni. Dati alla mano, infatti, nel 40% dei casi l’intrusione avviene mentre i proprietari di ville e appartamenti sono in vacanza: a rivelarlo è Facile.it, il principale sito italiano di confronto assicurativo, che ha svolto un’indagine su un campione di oltre 5 mila italiani analizzando quando e come i ladri agiscono più o meno indisturbati. Ecco alcuni consigli pratici per progettersi mentre si è in vacanza. 

LEGGI ANCHE: ITALIA, UN PAESE PER LADRI
LEGGI ANCHE: OCCHIALI E BARE, I FURTI PIÙ STRANI 

Furti in casa, 600 intrusioni al giorno 

Un furto ogni due minuti. Tra tentativi di intrusioni e spaccate riuscite, in Italia avvengono ogni giorno 643 furti, circa 27 ogni ora: numeri monstre, che spingono sempre più italiani a tutelarsi con polizze assicurative specifiche. Ciò che colpisce è poi un altro dato: il 40% delle intrusioni è avvenuta mentre i proprietari erano in vacanza, segno che i ladri quasi sempre scelgono con attenzione gli appartamenti e le abitazioni da colpire.

Nel 21% dei casi l’intrusione avviene a seguito della rottura di una finestra, ma ben il 13% degli intervistati da Facile.it rivelano che i ladri d'appartamento si sono introdotti in casa arrampicandosi ed entrando da una finestra aperta. Il 13% si trovava in casa, ed era sveglio o meno, mentre subiva il furto.

GUARDA ANCHE: INVESTE I LADRI CON IL PICK UP

I consigli per difendersi dai ladri

Semplici accorgimenti ma in molti casi efficaci. Per difendersi dai ladri le forze dell'ordine suggeriscono alcuni consigli pratici: intanto è meglio non "pubblicizzare" troppo l'assenza da casa, soprattutto sui social, poi è sempre consigliato chiedere ad un vicino di casa di continuare a ritirare la posta in nostra assenza. Ultimo suggerimento ma non meno importante, meglio fare in modo che la serratura della porta sia di ultima generazione

Sembrano consigli basici, ma sono comunque importanti se si pensa che, sempre secondo l'indagine di Facile.it, gli italiani adottano delle contromisure solo dopo aver subito un furto. Le più utilizzate? L’installazione di un antifurto con centralina telefonica (27%), il rafforzamento o montaggio di inferriate alle finestre, l'acquisto di telecamere di videosorveglianza (4%), anche se, circa la metà delle volte, per risparmiare non le si collega ad un vero impianto e si spera che agiscano da deterrente. Il 29% degli intervistati dichiara invece di non aver preso particolari contromisure dopo il furto. 

Fra chi ha subito un'intrusione in casa, infine, solo il 28% aveva una copertura assicurativa, ma la percentuale degli italiani intenzionati a sottoscrivere una polizza contro i ladri sale al 41%.




© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Dagli occhiali alle bare. I furti più strani degli ultimi giorni

Oltre un milioni di euro di montature da vista rivendute a ottici compiacenti e centinaia di arredi funebri riciclati nel mercato nero del caro estinto

Furti all'Apple store in 10 secondi | video

Commenti