Time, Angela Merkel il personaggio dell'anno 2015
Time Magazine/Ansa
Time, Angela Merkel il personaggio dell'anno 2015
News

Time, Angela Merkel il personaggio dell'anno 2015

Il cancelliere tedesco davanti a Abu Bakr Al-Baghdadi a Donald Trump. Tra i finalisti c'erano anche Vladimir Putin, Black Lives Matter e Travis Kalanick

Angela Merkel è la persona dell'anno di Time che le ha dedicato la copertina. "Angela Merkel, cancelliera di un mondo libero", è il titolo sul magazine accanto a un ritratto della leader tedesca.

Il riconoscimento è andato alla cancelliere tedesca per "la sua leadership nell'aver promosso e mantenuto un'Europa aperta e senza confini di fronte alla crisi economica e a quella dei profughi".

La rivista americana che dal 1927 sceglie in dicembre la personalità o il gruppo che "nel bene o nel male ha fatto il massimo per influire sugli eventi dell'anno" ha citato la leadership della Merkel in Europa, dalla crisi greca a quella dei rifugiati, e la forte risposta al "furto strisciante dell'Ucraina da parte di Vladimir Putin" tra le motivazioni che hanno portato a incoronare la Merkel, solo la quarta donna nella storia del settimanale, come Personaggio dell'Anno.

Secondo la direttrice di Time Nancy Gibbs, "non una volta o due, ma per tre volte ci sono state ragioni di chiedersi quest'anno se l'Europa avrebbe potuto continuare a esistere non solo culturalmente o geograficamente, ma anche come ambizioso progetto politico".

Puoi andare o non andare d'accordo con lei, ma "la Merkel è una che non sceglie strade semplici", spiega la Gibbs.

Donald Trump, terzo dietro il "califfo" Abu Bakr Al-Baghdadi, leader dell'Isis, si è indispettito non poco per essere stato battuto (da una donna per di più), e ha twittto: "L'avevo detto che Time non mi avrebbe scelto nonostante fossi il favorito. Hanno scelto una che sta rovinando la Germania".

Time non ha battuto ciglio: "I leader sono messi alla prova quando la gente non vuole seguirli. Per aver chiesto alla Germania più di quanto la maggior parte dei politici non avrebbe osato e aver offerto leadership morale risoluta in un mondo dove è scarsa, Angela Merkel è la persona dell'anno".

Merkel, 61 anni, è solo la quarta donna ad essere scelta da Time e la prima in quasi 30 anni, da quando nel 1986 la palma toccò alla leader dell'opposizione filippina Corazon Aquino (le altre sono la Duchessa di Windsor Wallis Simpson e nel 1952 la regina Elisabetta).

Nelle slide che seguono, gli otto candidati che si sono contesi il primo posto.

1 - Abu Bakr Al-Baghdadi

Un frame tratto da Youtube mostra il califfo dello "stato islamico" tra Iraq e Siria, Abu Bakr Al Baghdadi, mentre recita la preghiera quotidiana in una moschea di Mosul (senza data) ANSA/ WEB/ YOUTUBE

È il leader dell'autoproclamato Califfato islamico, ISIS, che ha esteso il suo dominio in iraq e Siria e ha seminato il terrore anche in Europa con i recenti attentati di Parigi.

2 - Black Lives Matter

BLM

È il movimento di attivisti fondato nel 2012 che rivendica i diritti della popolazione nera in America e che lotta contro il razzismo ancora vivo nella società americana.

- LEGGI ANCHE: New York si interroga

3 - Caitlyn Jenner

Caitlyn Jenner sulla cover di Vanity Fair. Il suo nuovo profilo Twitter ha già 2,5 milioni di followers Twitter

Il suo coming out in cui ha rivelato la natura di transgender è stato uno degli spunti che ha acceso il dibattito sulla questione di "genere" nel mondo e sui diritti della comunità LGBT (lesbiche, gay, bisex e transgender).

4 - Travis Kalanick

Travis Kalanick Travis Kalanick, amministratore delegato di Uber Kevork Djansezian/Getty Images

Amministratore delegato di Uber, il servizio di noleggio auto attraverso una app, ha portato la società a un valore di oltre 70 miliardi di dollari e ha anche dato il via alla diffusione della cosiddetta "sharing economy".

5 - Angela Merkel

Angela Merkel Il cancelliere tedesco Angela Merkel Sean Gallup/Getty Images

Il cancelliere tedesco è stato l'assoluto protagonista e motore dei principali temi che hanno interessato l'Europa quest'anno: dalla crisi economica, con il rischio di fallimento della Grecia, all'ondata migratoria dai paesi mediorientali.

6 - Vladimir Putin

putin Il Presidente russo Vladimir Putin SERGEI KARPUKHIN/AFP/Getty Images

Il presidente della Russia ha dovuto gestire prima le sanzioni economiche europee (embargo) verso il suo Paese in seguito alla dichiarata guerra contro l'Ucraina, poi ha assunto un ruolo cruciale sebbene precario nella guerra contro l'ISIS.

7 - Hassan Rouhani

Hassan-Rohani Il presidente della Repubblica Islamica dell'Iran, Hassan Rouhani Sergey Guneev/Host Photo Agency/Ria Novosti via Getty Images

Il presidente dell'Iran ha tentato di riportare il ruolo del suo Paese al pari delle grandi potenze internazionali firmando un accordo nucleare con i Paesi occidentali.

8 - Donald Trump

Donald Trump Donald Trump Steve Pope/Getty Images

La sua retorica populista lo ha aiutato a diventare il principale candidato repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti d'America oltre che aprire un dibattito sul futuro del partito.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti