Politica

Elezioni Basilicata: vince il centrodestra, trionfa la Lega, crolla il M5S

Vito Bardi nuovo governatore grazie al partito di Salvini; male i grillini i cui voti passano al centrosinistra

Vito Bardi Basilicata elezioni regionali

L'onda del centrodestra e della Lega conquista anche la Basilicata nelle elezioni regionali 2019 che dopo Abruzzo, Sardegna e Molise raccontano sempre e solo la stessa storia.

1582167

Vito Bardi è il nuovo governatore della Basilicata con circa il 43% dei voti; dietro di lui il candidato del centrosinistra Carlo Trerotola con 10 punti di distacco; ultimo Antonio Mattia del Movimento 5 Stelle fermo al 20%.

Visti così questi numeri dicono molto ma non tutto. La tendenza infatti è confermata: il centrodestra è maggioranza (relativa) e vincente in tutto il paese e pezzo dopo pezzo le elezioni regionali stanno mutando il colore della cartina del nostro paese da rosso a blu, sempre più. La Basilicata infatti era fino a ieri una regione governata dal centrosinistra.

Ma se si guardano i voti partito per partito le cose sono ancor più significative. La Lega triplica i suoi voti rispetto alle politiche 2018 (6,28% un anno fa, oggi 19%-20%). E' quindi Salvini l'uomo nuovo e vincente a cui si aggrappa l'elettorato tenendo conto anche del fatto che alle regionali precedenti il partito del Ministro dell'Interno non aveva nemmeno una sua lista.

Salvini quindi trionfa e trascina con se la coalizione di centrodestra dove però Forza Italia segna ancora il passo. Il partito di Berlusconi perde ancora e passa dal 12,40% dalle politiche dello scorso anno al 9% di oggi. Cresce, dal 4% al 6%, Fratelli d'Italia.

Il Pd merita un discorso a due facce. Se si guarda alle regionali precedenti il centrosinistra passa dal 59% al 33%, dimezzando i propri consensi. Una disfatta. Ma rispetto alle politiche del 2018, con il centrosinistra al 19%, il risultato di oggi racconta di una crescita importante la cui spiegazione è molto semplice: il Pd raccoglie tutti i voti di chi lascia il Movimento 5 Stelle.

Ed è proprio il Movimento di Di Maio il grande sconfitto. Un anno fa la Basilicata era una regione marchiata di giallo, con un incredibile 44%. Oggi il partito ha più che dimezzato i propri consensi e la crisi, anche a livello nazionale, sembra essere senza via d'uscita.

Cosa cambierà per il Governo? Nulla; come è stato per il Molise e l Sardegna Salvini ha ribadito il significato importante ma locale della tornata elettorale. Diversa sarà invece con le Europee 2019 del 26 maggio, elezioni che avranno un peso politico rilevante anche sull'esecutivo.


© Riproduzione Riservata

Commenti