I canali marittimi più grandi del mondo
Afp Getty Imagines
I canali marittimi più grandi del mondo
News

I canali marittimi più grandi del mondo

6 agosto 2015: si inaugura il nuovo Canale di Suez. Da Corinto, a Panama, a Kiel, ecco quali sono tutti gli altri

Una nave militare nel Canale di Suez Afp Getty Imagines

La prima nave attraversò il canale il 17 febbraio 1867.  Ora, 150 anni dopo, le navi impiegano circa 15 ore per percorrere i 191 chilometri che separano i due estremi del canale. Grazie all'ampliamento, il traffico quotidiano potrà aumentare. Si passerà dalle attuali 49 a quasi 100 navi al giorno. Il transito è organizzato in tre convogli giornalieri. Uno o due piloti salgono su ogni imbarcazione per condurla attraverso le strette rive del canale. Suez è stato al centro della storia fin dalla sua costruzione. Conteso nella Prima Guerra Mondiale dagli inglesi e dall'esercito ottomano, il controllo del canale fu il motivo della crisi del 1956. L’intervento armato anglo-franco-israeliano venne effettuato contro l’Egitto dopo che Nasser decise la nazionalizzazione.

LEGGI ANCHE: Suez, 5 cose da sapere sul nuovo canale

Kiel, tra il Mare del Nord e il Mar Baltico

Il canale di Kiel Ansa / EPA/DANIEL BOCKWOLDT

Lungo 98 chilometri, il canale di Kiel si trova interamente in territorio tedesco e collega il Mare del Nord con il Mare Baltico. Il canale evita la circumnavigazione della penisola dello Jutland ed è la via d'acqua più utilizzata al mondo. Inaugurato dal Kaise Guglielmo II nel 1895, il canale fu voluto dalla marina militare tedesca per collegare le basi militari che si trovano nel Baltico e che poteva essere raggiunge solo girando attorno alla Danimarca. Ha una larghezza alla superficie di 104 m, una profondità di 11,3 m ed è dotato di due chiuse, una a ogni estremità.

Panama, tra Oceano Atlantico e Pacifico

Il canale di Panama Getty Imagines / Rodrigo Arangua

Lungo 81,1 km compresi i prolungamenti in mare, unisce l'Oceano Atlantico con l'Oceano Pacifico. Ha una profondità massima di 12 metri, la larghezza varia tra i 240 e i 300 del lago Gatun e i 90-150 metri del taglio della Culebra. Un sistema di chiuse e conche permette alle navi di superare un dislivello di circa 28 metri. Il temo medio per attraversarlo è di circa 12 ore.  Nel 1901, gli Usa ebbero una concessione di 100 anni da parte del governo colombiano (all'epoca Panama faceva parte della Grande Colombia).  I lavori iniziarono nel 1907 e fu il genio militare statunitense a finirli nel 1914. L'inaugurazione ufficiale avvenne nel 1920.

Tra il Golfo di Corinto e il Mar Egeo

Il canale di Corinto

Costruito tra il 1881 il 1883, il canale di Corinto ha una lunghezza di 6345 m, è largo circa 25,6 metri e profondo fino a 8 metri, limitando così il passaggio a navi di stazza medio-piccole. Interamente in territorio greco, collega il Golfo di Corinto con il Mar Egeo e permette di risparmiare almeno 200 chilometri di rotta. Nell'antichità, anche l'imperatore Nerone ebbe l'intuizione di costruire un canale per tagliare in due l'isto, ma il progetto venne abbandonato perché ritenuto troppo oneroso dopo la sua morte. Dopo la costruzione del Canale di Suez a fine 1800, l'idea venne ripresa e il progetto vide la luce nel 1893.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti