Esteri

Londra, auto contro Westminster: cosa sappiamo finora

Il mezzo si è schiantato a tutta velocità contro le barriere di sicurezza fuori dal Parlamento inglese: pedoni feriti, arrestato il conducente

auto-contro-westminster

Matteo Politanò

-

A Londra è tornato l'incubo terrorismo. Poco dopo le 7,30 locali (le 8,30 in Italia) un'auto si è schiantata a tutta velocità contro le barriere di sicurezza fuori dal Parlamento di Westminster, falciando pedoni, ciclisti e provocando numerosi feriti.

L'autore del folle gesto è stato immediatamente arrestato senza opporsi alle forze dell'ordine: è un uomo di colore di cui non è ancora stata resa nota l'identità. I testimoni oculari hanno raccontato di aver visto la sua Ford Fiesta grigia percorrere una via laterale prima di scagliarsi contro il suo obiettivo.

In città è immediatamente scattato il protocollo antiterrorismo ed è stato formato un cordone di sicurezza tra Millbank, Parliament Square e Victoria Tower. Il Parlamento inglese è attualmente chiuso per le ferie estive ma la zona è molto trafficata, soprattutto dai turisti in visita a Westminster.

Le persone ferite, pedoni e ciclisti travolti dal mezzo, sono state immediatamente soccorse sulla strada e portate in ospedale. Nessuna sarebbe in gravi condizioni.

Il 22 marzo 2017 la zona era stata teatro di un altro attacco, quello del ponte di Westminster, quando un uomo ha guidato un'auto contro i pedoni uccidendo quattro persone. L'attentatore aveva poi colpito un poliziotto con un coltello prima di essere ucciso a colpi di pistola da altri agenti di polizia. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Auto contro il Parlamento a Westminster, Londra. Il video dopo lo schianto

Londra: auto investe pedoni e si schianta davanti al Parlamento a Westminster | video

Londra: viaggio nelle baby gang che uccidono

Dalle bande degli afro-caraibici a quelle degli asiatici. L'elenco dei quartieri più colpiti dalla criminalità giovanile

Londra contro Mosca: il pericoloso grande gioco dei neocon britannici

I loro sogni imperiali mettono a rischio la sicurezza europea. Avvantaggiando l'espansionismo di Vladimir Putin

Commenti