Cronaca

Perché la Basilicata va scoperta finché non è troppo tardi

Secondo il New York Times è la Regione d'Italia più selvaggia e verace, da visitare prima che diventi obiettivo del turismo di massa

La costa vicino a Maratea in Basilicata

Barbara Massaro

-

Borghi antichi, ritmi dimenticati, spiagge dove il rumore del mare è l'unico compagno del silenzio mentre le tartarughe depongono in pace le loro uova.

Il segreto della Basilicata

La Basilicata è tutto questo: è una perla di bellezza incastonata tra l'ormai turistica Puglia, l'inflazionata Calabria e la caotica Campania. Come già scritto a gennaio dal New York Times visitare la Basilicata è tra i viaggi da fare assolutamente nel 2018 perché, sostengono gli americani, si tratta del "Segreto meglio custodito d’Italia, da visitare prima che l'intero mondo la scopra".

E infatti nonostante i turisti negli ultimi due anni siano cresciuti di 100.000 unità per stagione, Maratea, Matera, Atella o Bernarda non hanno ancora subito l'inflazione dovuta al turismo di massa nonostante Matera sia stata eletta capitale della cultura per il 2019.

Una regione difficile

In primo luogo perché raggiungerla è tutt'altro che semplice. Non c'è un aeroporto di linea, le strade sono poche e a percorrenza lenta e il treno Frecciarossa arriva a Potenza solo in via sperimentale e a fine anno dovrebbe essere addirittura soppresso.

Inoltre anche le strutture d'accoglienza turistica scarseggiano. Le spiagge sono quasi tutte selvagge e stabilimenti balneari sono presenti solo a Maratea, Policoro, Bernalda-Metaponto e Nova Siri.

Nonostante il mare cristallino e le spiagge bianche, infatti, sono solo 4 le bandierine blu presenti sui 50 chilometri di costa complessiva tra Tirreno e Ionio. Tutto questo, a seconda dei punti di vista, può essere inteso come un elemento positivo o uno negativo. Di sicuro la Basilicata va conquistata ed è l'ideale per chi ama le mete wild.

Dove alloggiare

A parte poi Matera dove le antiche grotte che ospitavano il bestiame sono state in gran parte restrutturate creando residenze private e alberghi l'offerta d'alloggio è scarsa e delegata in gran parte all'iniziativa di privati cittadini che affittano appartamenti e posti letto utilizzando i portali online. A fronte dell'irrilevante numero di strutture alberghiere di un certo livello negli ultimi 10 anni, stando ai dati forniti dagli specialisti del settore, le case vacanza in affitto in Basilicata sono cresciute del 645%.

Scegliere una vacanza in Basilicata è entrare nel cuore dell'Italia meridionale con i suoi profumi e i ritmi antichi.

Per visitarla bisogna sposare la lentezza delle sue strade e la calma dei suoi luoghi, aver voglia di ascoltare i racconti degli anziani e il rumore del vento.

Difficilmente questa impervia perla italiana diventerà obiettivo del turismo di massa e il fascino lucano è proprio anche nell'essere un luogo non alla portata di tutti.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Albriola (Basilicata) in vetrina a Viva Sanremo

Craco, the ghost town of Basilicata

The town's 1,800 inhabitants were forced to abandon their homes, leaving Craco completely uninhabited

Ten reasons to visit Basilicata

A few tips to discover Italy's secret garden

Basilicata: petrolio e manifattura nella piccola-grande regione del Sud

Da SATA-FCA, alle 16 industrie agroalimentari tra cui Barilla, Acqua San Benedetto, Coca-Cola, al petrolio in Val d'Agri: le risorse della Lucania

Commenti