Pagamenti digitali e vantaggi in app. «La Verità» si gioca la sua carta
Pagamenti digitali e vantaggi in app. «La Verità» si gioca la sua carta
News

Pagamenti digitali e vantaggi in app. «La Verità» si gioca la sua carta

I lettori possono richiedere la prepagata in partnership con Tinaba. Si entra in un circuito bancario con zero costi e si accede a contenuti esclusivi, incontri con la redazione e sconti dedicati sugli store.

Pensata da noi, creata per voi. Con l’occasione delle feste natalizie, La Verità sbarca nel mondo dei circuiti di pagamento e dei sistemi fintech. Dalla prossima settimana sarà possibile acquistare la nostra carta prepagata. Sfondo bianco, logo de La Verità, colori della testata e firma di Maurizio Belpietro. È grazie a voi lettori se cresciamo e grazie al sostegno è nata una comunità di persone che condivide ideali, pensieri e posizioni politiche in un mondo in continua frizione. Il gruppo editoriale ha così pensato di prendere il buono della tecnologia per offrire l’occasione a chi condivide le battaglie e il senso identitario di affacciarsi dentro un circuito, dentro una community come viene chiamata oggi. La vita è anche quotidianità. Perché, dunque, non unire la possibilità di spendere per le spese di tutti i giorni a un nuovo modo di leggere il quotidiano? Da qui l’idea di chiudere una partnership con Tinaba, l’app Fintech ideata da Matteo Arpe e specializzata nel denaro collaborativo, e fornire a chi lo desideri entrambe le cose dentro una sola app.


Da lunedì sarà disponibile sul circuito fintech Tinaba la carta brandizzata La Verità al prezzo di 19,90 euro. Il possesso della carta consente in primis l’accesso ai servizi bancari del circuito Tinaba. Dalle transazioni a zero costo fino ai servizi di micropagamento e di crowfunding. Incluso PagoPa, gestione bollettini e Mav, addebiti diretti e pagamento bolli. Tinaba sin dalla sua nascita semplifica la vita delle persone grazie a una nuova idea di denaro. È il primo strumento «social» per condividere il denaro tra più persone, una start up integrata con una banca, Banca Profilo, e la soluzione di pagamento digitale che azzera le commissioni per gli esercenti. A ciò si aggiunge l’offerta dedicata al nostro giornale. Per il periodo di lancio ogni utente riceverà un cashback del 10%. Ma soprattutto il possesso della carta consentirà la fruizione di alcuni vantaggi. Come i voucher scontati per l’attivazione di abbonamenti digitali. Si tratta di voucher univoci ma girabili a terzi in modo che chi lo desidera potrà regalare gli abbonamenti. Con la lettera di invio della carta verrà allegato un voucher, ma nell’arco dell’anno si potrà accedere dall’interno dell’app a ulteriori sconti da girare ad amici o parenti come omaggio. Inoltre, chi sceglie la carta avrà contenuti settimanali esclusivi. Video, approfondimenti, opinioni delle firme e inchieste dedicate. Inizialmente una volta al mese, ci saranno incontri virtuali su Zoom con le firme o la direzione della Verità. Gli incontri da 45 minuti saranno tematici e consentiranno approfondimenti sulla situazione politica. Ma anche la raccolta di spunti e desiderata.

«È il nostro modo per avvicinarci ai lettori», commenta il direttore de La Verità, Maurizio Belpietro, «per prestare maggiore ascolto e al tempo stesso guardare anche alle nuove tecnologie. L’editoria ha bisogno di rimanere ancorata alle fondamenta del giornalismo che sono autorevolezza e autonomia, ma al tempo stesso richiede nuove strade dirette al futuro della tecnologia. Alla base resta sempre il rapporto di fiducia tra chi scrive e chi legge».

Sull’incrocio tra vita quotidiana, tecnologia e contenuti editoriali interviene anche Matteo Arpe: «Sono particolarmente felice che Tinaba possa contribuire a questo innovativo progetto de La Verità che mira ulteriormente a valorizzare la comunità creata con il grande successo del progetto editoriale di Maurizio Belpietro. Spero che tramite la nostra tecnologia i lettori e il giornale possano ancor meglio interagire e conoscersi e quindi avvicinarsi. È entusiasmante immaginare il possibile contribuito che questa tecnologia può dare all’editoria in una fase di così profonda evoluzione». Evoluzione che nello specifico del progetto prevederà appuntamenti durante il corso del 2022. Terminato il periodo di lancio della carta, gli utenti a fine febbraio potranno infatti effettuare un upgrade da 85 euro all’anno ed entrare nel più ampio circuito degli store dell’app fintech e degli store dedicati della Verità. Qui troveranno sconti fruibili dalla community premium di Tinaba: agevolazioni nell’acquisto di viaggi o di prodotti della grande distribuzione, per esempio con sconti su oltre 500 brand che vanno dall’acquisto di viaggi ai prodotti della grande distribuzione. In aggiunta a ciò ci saranno offerte esclusive e dedicate soltanto a chi possiede la carta de La Verità: accesso alla collana di libri della Verità e di Panorama, con la possibilità di opzionare la consegna mensile a casa. Con prezzi ridotti fino all’80%. Offerte dedicate di attività editoriali digitali. Comprese guide finanziarie per i passaggi generazionali, ma anche offerte dedicate a nonni e nipoti, per favorire lo scambio con generazioni native digitali. Ci saranno anche sconti fruibili sullo store de La Verità connessi ad altre testate del gruppo. Dai prodotti di largo consumo fino a prodotti premium nell’ambito agroalimentare. Ma anche accesso a corsi legati al benessere, formazione, lingue straniere e rapporto con il cibo. Il tutto con calendari trimestrali.

Ma non finisce qui. C’è anche un capitolo dedicato alle aziende. A fine primavera per le imprese che desidereranno utilizzare la carta come strumento per erogare il welfare sarà possibile ottenere all’interno della stessa un wallet dedicato e «segregato».

In questo modo le aziende potranno ottenere i benefici fiscali e al tempo stesso garantire ai propri dipendenti l’uso dei fondi tramite voucher utilizzabili all’interno di un circuito già presente sulla piattaforma e in ogni caso personalizzabile in base alle esigenze di ciascuna azienda. Sarà disponibile un’ampia sezione di brand partner dove i dipendenti, oltre a poter utilizzare il credito ricevuto per l’acquisto di prodotti o gift card, potranno anche beneficiare di sconti e promozioni a loro riservati con partner tra cui, giusto per fare alcuni esempi, Esselunga, Bennet, Decathlon, Carrefour, Zalando, Q8, Tamoil, Ip, Unes, Mediaworld, Itunes, Deliveroo, Toys, Douglas, H&M, Ovs, Prenatal, Feltrinelli, Amica farmacia e molti altri. A ciascun dipendente, infine, sarà offerta la possibilità di fruire degli abbonamenti digitali del gruppo La Verità direttamente dall’esperienza in app. A partire da domani le informazioni saranno disponibili sul sito di Tinaba e su www.laverita.info. Sempre lunedì il nostro sito pubblicherà un video tutorial per scaricare l’applicazione e partire in questo viaggio.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti