Edoardo Frittoli

-

Il successo per David Bowie era salito alle stelle nel luglio del 1969 pochi giorni prima dell'uomo sulla Luna. Se n'è andato a 69 anni appena compiuti lasciando un nuovo album (Blackstar) che ancora una volta chiude un cerchio (che tra l'altro è citato nel titolo di uno dei brani migliori dei primi anni '70, The Width of a Circle) pieno di riferimenti ultraterreni.

All'interno della circonferenza della sua vita, hanno trovato posto i suoi inimitabili alter-ego (Ziggy Stardust e il Duca Bianco, sopra tutti). Così come siderale è stata la sua carriera, poliedrica come nessun'altra. Nato sotto la stella del rock di Elvis, il suo viaggio artistico ha toccato le più alte vette del glam rock, fino ad approdare negli anni '80 alla musica elettronica alla maniera dei Kraftwerk. È passato attraverso 4 decenni di carriera lasciando un solco indelebile nella storia della musica contemporanea, dalle opere rock dei primi anni 70 agli album in studio dedicati alla sperimentazione.

È volato dal timbro rock puro alla new age dei primi anni '80. Con lui hanno collaborato pressochè tutti i grandissimi: da Mick Jagger a Tina Turner, da Freddy Mercury a Brian Eno. Lo hanno accompagnato grandissimi chitarristi, primi tra tutti Mick Ronson, Peter Frampton e Stevie Ray Vaughan. È stato attore e pittore. Due volte padre, due volte marito di Angela e Iman.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

David Bowie: quando il mito della musica ha incontrato il cinema

Autore di colonne sonore e attore lui stesso, un ricordo del Duca Bianco attraverso la settima arte

David Bowie: le 10 canzoni che hanno cambiato per sempre la musica

Non solo brani bellissimi, ma vere e e proprie visioni del futuro. Così il Duca Bianco ha reinventato il rock and roll. E non solo...

E' morto David Bowie, le reazioni vip via social network

Unanime e globale il cordoglio per la scomparsa del Duca bianco

David Bowie, 5 libri per ricordarlo

Qualche consiglio di lettura per rendere omaggio all’indimenticabile Duca Bianco

David Bowie: 15 anni di storia in mostra

Omaggio al musicista in un'esposizione che lo racconta attraverso le tournée italiane

David Bowie visto da vicino: due interviste che non dimenticherò mai

Prima a New York, poi a Lucca prima di uno show nel 2002: incontri ravvicinati con il mito

David Bowie: l'omaggio dei fan - Foto

Fiori, messaggi, dipinti, pensieri: l' omaggio dei fan di David Bowie davanti al murale di Brixton - quartiere natale dell'artista - e nel resto del mondo

Commenti