Musica

Cinque album bellissimi da regalare a Natale

Dai Bob Dylan alla Pfm senza dimenticare i remake "jazzy" di Fabrizio Bosso con il suo Quartet

cover_FabrizioBosso4et_Merry_Christmas_baby

Gianni Poglio

-

Naturalmente, come ogni anno, la scelta delle strenne musicali natalizie è molto ampia: al di là dei titoli da classifica e dei classici mainstream di questi mesi vogliamo segnalarvi cinque album preziosi e di grande qualità da regalare ai veri amanti della musica. Una mini-guida al regalo che soddisfa le orecchie, anche quelle più esigenti. 

1) Rolling Stones - On Air

Le registrazioni di questo album provengono dalle storiche trasmissioni della BBC inglese come Saturday Club, Top Gear, Rhythm and Blues e The Joe Loss Pop Show, andate in onda tra il 1963 e il 1965. Tra le 32 tracce è presente anche Come On, il singolo di debutto degli Stones. Tra le perle della tracklist, Fannie Mae (in origine registrata dal bluesman Buster Brown nel 1959), Hi Heel Sneakers di Tommy Tucker, Cops And Robbers di Bo Diddley e Beautiful Delilah di Chuck Berry. 

2) King Crimson - Live in Chicago

Spettacolare concerto registrato nel giugno di quest'anno al Chicago Theatre. Tra gli otto musicisti sul palco, Robert Fripp (chitarre e tastiere), Tony Levin (basso) e Gavin Harrison alla batteria. Nella tracklist, Indiscipline, Starless, un remake di Heroes (David Bowie) e 21st Century Schizoid Man

3) Fabrizio Bosso - Merry Christmas Baby

Da uno dei più importanti e conosciuti musicisti jazz italiani, un album natalizio di classici riarrangiati con Julian Oliver Mazzariello al piano, Jacopo Ferrazza al contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria e Bosso alla tromba. In Merry Christmas Baby sono presenti le voci di Walter Ricci (Frosty the snowman, What are you doing new year's eve? e Jingle bell rock) e di Karima (The Christmas Song).

4) PFM - Emotional Tattoos

Un ottimo album che segna il ritorno di una band che è storia della musica italiana. Undici brani inediti (sia in inglese che in italiano) nel segno di un prog rock moderno che affonda le sue radici nel leggendario suono dei dischi degli anni Settanta. Con Franz Di Cioccio e Patrick Patrick Djivas, Marco Sfogli un grande chitarrista che si è inserito alla perfezione nell'alchimia del gruppo. Tra le chicche dell'album, We are not an island, A day we share e Central District.

5) Bob Dylan - Trouble No More: The Bootleg Series Vol. 13 / 1979-1981

Questo doppio cd appartiene alla gloriosa Bootleg Series e documenta uno dei tour più iconici di Bob Dylan. A cavallo tra le due decadi si collocano i cosiddetti Gospel Years del cantautore, uno dei periodi più controversi della sua carriera, quello della conversione al Cristianesimo. Il doppio cd brilla per la grande qualità musicale e gli ottimi musicisti, tra cui Spooner Oldham all'organo, Jim Keltner alla batteria, Tim Drummond al basso, Terry Young alle tastiere, Fred Tackett alla chitarra e cinque coriste. Nella tracklist, tra le altre, Gotta serve somebody, Slow Train Coming, Shot of love e Every grain of sand

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 15 migliori album del 2017

Dagli U2 ai Gorillaz, passando per Roger Waters, Kendrick Lamar, Foo Fighters, Lana Del Rey, N.E.R.D. e Thundercat

Le 25 canzoni più belle del 2017

Hit internazionali e successi made in Italy: da Lana Del Rey a Cesare Cremonini, passando per Roger Waters e U2

I 25 album italiani più belli del 2017

I dischi che hanno lasciato il segno negli ultimi 12 mesi, tra pop, rock, rap, cantautorato, jazz e prog

Commenti