Live

Draghi: «L'Italia ha ammirato il coraggio degli ucraini»

Ore 11.21 - Il Presidente del Consiglio replica al messaggio di Zelensky

«L'arroganza russa si è scontrata con la dignità del popolo ucraino che frena le mire espansionistiche di Mosca. La resistenza delle città è eroica - ha detto Draghi alla Camera dopo l'intervento del presidente Zelensky - Oggi l'Ucraina non difende solo se stessa ma anche la nostra pace, libertà e sicurezza. Un ordine mondiale che abbiamo costruito a fatica nel dopoguerra. per questo vi siamo profondamente grati. La solidarietà degli italiani è enorme. L'accoglienza dei rifugiati, oltre 60 mila, è un esempio. Abbiamo spalancato le porte di case e scuole ai profughi con un senso di accoglienza che è l'orgoglio del nostro paese. Continueremo a farlo. L'Italia non intende girarsi dall'altra parte. Siamo in prima fila, si da subito. Abbiamo offerto aiuti economici ed umanitari. Siamo pronti a fare ancora di più».

«Davanti alla Russia che ci voleva divisi come Europa e Nato ci siamo fatti trovare uniti. Abbiamo colpito l'economia russa ed i patrimoni degli oligarchi. Siamo anche impegnati a superare in tempi rapidi la nostra dipendenza energetica dalla Russia. Vogliamo disegnare un percorso di maggior vicinanza dell'Ucraina in europa. Il processo di ingresso in Europa è lungo e complesso ma voglio dire al Presidente Zelensky che siamo a fianco dell'Ucraina in questo processo. L'Italia vuole l'Ucraina nella Unione Europea».

«DAvanti ai massacri dobbiamo rispondere anche con aiuti militari alla resistenza».

I più letti