10 film da vedere (o rivedere) che hanno ispirato serie tv
Immagine del film "Snowpiercer" (Foto: Koch Media)
10 film da vedere (o rivedere) che hanno ispirato serie tv
Cinema

10 film da vedere (o rivedere) che hanno ispirato serie tv

Da Snowpiercer a The Others a Schegge di follia, ecco 10 film, spesso cult movie, destinati a diventare serie tv o già diventati seriali

Il film Parasite di Bong Joon-ho non ha fatto neanche in tempo a vincere l'Oscar e a stregare tutti che già è stato pensato come serie tv. E da poco è arrivato l'annuncio che anche un cult dell'inquietudine come The Others è destinato a diventare serie. Da Parasite a The Others passando per Snowpiercer, ripercorriamo 10 film (belli) che hanno ispirato altrettante serie tv.

Parasite (2019) di Bong Joon-ho

Di Parasite è stata annunciata una trasposizione in miniserie televisiva per HBO già a gennaio 2020, quando il film sudcoreano che inscena il divario tra ricchi e poveri aveva già ricevuto sei nomination agli Oscar ma ancora non aveva in bacheca le quattro importanti statuette (miglior film, regista, sceneggiatura originale, film internazionale). Bong Joon-ho, che sarà tra i produttori esecutivi insieme ad Adam McKay, ha fatto sapere che la serie Parasite non sarà un remake e che avrà materiale che non è riuscito a mettere nel film: esplorerà storie «che accadono tra le sequenze del film».

La serie è in fase di sviluppo. Per il cast, si è vociferato che includa Tilda Swinton e Mark Ruffalo, ma ancora non c'è niente di ufficiale.

The Others (2001) di Alejandro Amenábar

Horror con Nicole Kidman dal grande colpo di scena, The Others diventerà una serie tv in lingua spagnola, come da recente annuncio. BTF Media, società di produzione con sede a Miami, ha acquistato i diritti del film per farne uno spin-off televisivo in spagnolo.

Stagliato nelle memorie dei cinefili c'è il palazzone inquietante infestato di fantasmi dove, alla fine della seconda Guerra mondiale, abita una mamma con due bambini. Ivonne Vela di BTF Media ha detto: «È incredibile come una storia scritta 20 anni fa risuoni forte ancora oggi: temi come l'autoisolamento, la paranoia e la paura, insieme all'intenso desiderio di proteggere i nostri figli e noi stessi, sono più attuali che mai».

Immagine del film "John Wick" (Foto: M2 Pictures)

John Wick (2014) di Chad Stahelski

John Wick nel 2014 ha aperto una serie di film con Keanu Reeves sicario infallibile costretto a tornare in azione. E ora sta per diventare serie televisiva, dal titolo The Continental. Un po' come nel caso della serie tv Bates Motel di cui leggeremo sotto, il titolo si riferisce a un elemento cardine della trama del film, il Continental, il lussuoso hotel frequentato solo da assassini in cui vige la regola della non violenza. Questo sotterraneo criminale diverrebbe il materiale di ispirazione per lo sceneggiatore e showrunner Chris Collins, per la rete Starz.

Snowpiercer (2013) di Bong Joon-ho

Ancora Bong Joon-ho, che già si era fatto notare dal pubblico internazionale con il film distopico Snowpiercer, dove già si configurava violenta la distinzione tra ricchi e poveri, su un treno in perenne movimento dove si trovano gli unici scampati alla desertificazione di ghiaccio in cui era precipitata la Terra. A suo volta tratto dalla graphic novel francese post-apocalittica Le Transperceneige, il film è già serie tv in onda su Netflix, rilasciata a maggio 2020.

Nel film, che ha rappresenta il debutto di Bong Joon-ho in lingua inglese, il protagonista è Chris Evans. Nella serie Snowpiercer, che è ambientata otto anni prima rispetto al lungometraggio, la protagonista è Jennifer Connelly.

La notte del giudizio (2013) di James DeMonaco

La notte del giudizio (titolo originale The Purge) è diventato il film dalle uova d'oro per il suo sceneggiatore e regista James DeMonaco. Alla base di questo horror thriller di successo, un'idea inquietante e intrigante: confinare tutta la violenza umana in una sola «notte dello sfogo» all'anno, in cui tutto è ammesso, anche l'omicidio. Da questa distopia del 2013 sono seguiti due altri film, Anarchia - La notte del giudizio (2014) e La notte del giudizio - Election Year (2016), e quindi la serie tv The Purge del 2018, alla seconda stagione, distribuita da Amazon Video.

Immagine del film "La prima notte del giudizio" (Universal Pictures)

Fargo (1996) dei fratelli Coen

Fargo, il crime cult nero e comico di Joel ed Ethan Coen, è diventato serie tv antologica, l'omonima Fargo. È pensata per raccontare a ogni stagione una storia diversa, sempre inspirandosi al canovaccio di idiozia e violenza umane ideato dai Coen. Già tre stagioni archiviate, con la quarta in produzione. Nel cast della quarta: Chris Rock, Jack Huston, Jason Schwartzman, Ben Whishaw.

Lo show runner Noah Hawley ha detto di Fargo: «Non è una serie televisiva. È un film di 10 ore».

Schegge di follia (1989) di Daniel Waters

Cult movie adolescenziale, Schegge di follia (titolo originale Heathers) è una commedia nera con Winona Ryder che entra nel gruppo studentesco delle Heathers, considerate dagli altri studenti degli esseri superiori perfetti, in realtà disinvolte e scorrette. Ecco che poi subentra Christian Slater, che vuole eliminare tutti i compagni più disonesti. La serie tv che ne è stata tratta si chiama Heaters. La prima stagione è stata trasmessa nel 2018 su Paramount Network ma ha trovato non pochi problemi per il suo contenuto di feroce satira sociale, è stata accusata di sessismo e incitazione alla violenza.

Psyco (1960) di Alfred Hitchcock

Da Psyco, film iconico di Alfred Hitchcock, è nata la serie tv Bates Motel, che trae il titolo dal motel in cui avviene la celebre e sanguinosa scena della doccia.
Bates Motel è costituita da cinque stagioni, trasmesse dal 2013 al 2017 sul canale statunitense A&E, da noi su Rai 2. La trama, che si ispira anche al romanzo originale Psycho di Robert Bloch del 1959, si incentra sul rapporto tra Norman e la madre, interpretati rispettivamente da Freddie Highmore (il protagonista della serie The Good Doctor) e Vera Farmiga.

Lola Darling (1986) di Spike Lee

Lungometraggio d'esordio di Spike Lee, fattosi subito notare al Festival di Cannes nella Quinzaine des Réalisateurs, Lola Darling ha ispirato la serie tv She's Gotta Have It, alla seconda stagione, creata e diretta dallo stesso regista statunitense per Netflix. La protagonista Nola Darling (interpretata da DeWanda Wise) si destreggia tra più amanti cercando di rimanere fedele a se stessa e ai suoi sogni.

Limitless (2011) di Neil Burger

Una droga misteriosa riesce ad aumentare in maniera sorprendente le capacità dei recettori neuronali di un uomo, rendendolo di un'intelligenza stratosferica. Dal romanzo Territori oscuri di Alan Glynn al thriller di Neil Burger con Bradley Cooper fino alla serie tv Limitless del 2015 con Jake McDorman, di 22 episodi, cancellata dalla CBS dopo una sola stagione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti