Il Commissario Montalbano: Luca Zingaretti a un passo dall'addio?
Ufficio Stampa Rai
Il Commissario Montalbano: Luca Zingaretti a un passo dall'addio?
Televisione

Il Commissario Montalbano: Luca Zingaretti a un passo dall'addio?

«Dopo vent'anni potrei congedarmi dal personaggio di Camilleri», rivela l'attore, che intanto prepara nuovi progetti nel cinema e in tv. Nel 2021 andrà in onda un altro episodio di Montalbano, Il metodo Catalanotti, poi il futuro è tutto da scrivere

Dopo vent'anni Luca Zingaretti potrebbe dire addio al Commissario Montalbano e congedarsi dal personaggio nato dall'inarrivabile genio di Andrea Camilleri. A rivelarlo è stato lo stesso attore in un'intervista a Repubblica, in cui ammette che una delle pagine più clamorose della serialità italiana - tra record di spettatori e successo globale - sta per esaurirsi per sempre e che da girare resterebbero ancora due romanzi e alcuni racconti.

Il Commissario Montalbano, Luca Zingaretti verso l'addio

I fan de Il Commissario Montalbano possono dormire sonni tranquilli: a settembre partirà la consueta infornata di replica - clamorosi gli ascolti anche di quelle, con share stellari nonostante alcuni episodio siano già andati in onda a più riprese - poi nei primi mesi del 2021 andrà in onda un episodio ancora inedito, Il metodo Catalanotti, girato la scorsa estate e ultimo della serie in ordine cronologico scritto da Andrea Camilleri. Il futuro invece è tutto da scrivere.

«Ci sono ancora due romanzi e dei racconti che si potrebbero girare, però non so se ne ho voglia», ha ammesso a Repubblica Luca Zingaretti, che degli ultimi tre episodi è stato anche il regista dopo la morte di Alberto Sironi. «Le ultime regie le ho fatte io, ma ora non so se cedere il testimone e finire in bellezza o visto che siamo arrivati fino a qua fare gli ultimi cento metri, se fare un anno sabbatico o, dopo vent'anni, un congedo definitivo», spiega l'attore che ammette di pensare da tempo all'idea di voler chiudere con Montalbano.



Il futuro di Zingaretti tra cinema e tv

Pur essendo «profondamente innamorato del personaggio», Zingaretti medita dunque l'addio definitivo alla serie e per la Rai si apre un problema non da poco: sostituire il protagonista o chiudere per sempre una pagina irripetibile. L'attore intanto guarda al futuro e ammette di essere già al lavoro su altri progetti: «Nel cinema e soprattutto in tv, che mi interessa molto nelle nuove piattaforme e nelle potenzialità del racconto seriale che sono molto interessanti». Ma Zingaretti ha già debuttato in un'altra veste, visto che in queste settimane sono in corso le riprese di Lolita Lobosco, la nuova serie tv di Rai 1 ispirata ai libri di Gabriella Genisi di cui è co-produttore: ad interpretare la protagonista, una commissaria ironica e sexy, è la moglie Luisa Ranieri.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti