I 15 migliori concerti del 2014 in Italia
Getty Images
I 15 migliori concerti del 2014 in Italia
Musica

I 15 migliori concerti del 2014 in Italia

Dagli Stones al Circo Massimo, ai Pearl Jam. Gli eventi live che hanno lasciato il segno nell'anno che sta per finire

La Top 15 dei live internazionali in Italia

Un anno di grande musica live. Un concentrato di band ed artisti internazionali che si sono esibiti in tutta Italia. Tra i concerti andati in scena, ne abbiamo scelti 15, che secondo noi sono stati epocali. A cominciare proprio dal concerto dei concerti del 2014: i Rolling Stones al Circo Massimo di Roma, un evento mediatico, ma anche due ore di grande musica in un contesto fuori dal comune.

Eccezionali anche la disco dance-celebration di Nile Rodgers & Chic a Lucca e lo show di Pharrell Williams a Milano. Senza dimenticare, tornando al buon vecchio rock, i Black Sabbath e Robert Plant: E, poi, Peter Gabriel... Buona lettura!



1) Rolling Stones - Roma, Circo Massimo

La città eterna e la rock & roll band più iconica di sempre insieme per una notte. Spettacolo straordinario con gli Stones in serata di grazia. Sul palco, oltre all'ex Mick Taylor, tutto il carisma di una storia leggendaria.

2) Nile Rodgers & Chic - Lucca Summer Festival

Uno straordinario viaggio nella disco music e nella dance. La seconda vita artistica del chitarrista degli Chic, produttore dei più grandi artisti mainstream di sempre. Da Madonna ai Duran Duran passando per David Bowie. Senza dimenticare i Daft Punk. Musicisti eccezionali e grandi hit: due ore di buone vibrazioni.

3) Pearl Jam - Milano, San Siro

Una festa rock per sessantamila spettatori. Niente scenografie monumentali, solo il suono di una band vera e un lungo elenco di grandi canzoni. Tra le altre, le immortali Jeremy, Betterman, Alive, e Rockin’ in the free world.

4) Black Sabbath, Bologna, Unipol Arena

Ovviamente Ozzy Osbourne non canta più come nei Settanta. Detto questo, i Sabbath in formazione quasi originale, fatta eccezione per il batterista, sono sempre uno spettacolo che vale la pena vedere. Non foss'altro per risentire ancora una volta quella decina di pezzi che hanno fatto la storia del rock a tinte dark. E non solo...

5) Black Keys, Roma

C'era molta attesa degli americani Black Keys, che hanno ormai scalzato i White Stripes dalla vetta di duo rock blues più amato e “cool” del mondo. Non hanno deluso: indimenticabile l'attacco di basso della hit Fever. In scaletta anche Lonely Boy

6) Pharrell Williams, MIlano

Non solo Happy. In scaletta 15 anni di carriera riportati sul palco attraverso le sue canzoni più belle. Da Drop It Like It's Hot di Snoop Doog a Blurred Lines di Robin Thicke, alle super-hit dei Daft Punk Get Lucky e Lose Yourself to dance.

7) Metallica, Roma

Trentaduemila fan da tutta Italia. Un pubblico ecumenico, che andava dal liceale al nonno che ha vissuto gli anni d’oro del rock, dal metallaro duro e puro al giovane professionista, tutti uniti dalla magia della musica, in grado di fare tabula rasa di differenze sociali e barriere,

8) Ligabue, MIlano, San Siro

"Questo è il mio decimo concerto in questo stadio, rendiamolo speciale" dice Il Liga dopo Il muro del suono, la canzone d'apertura tratta da Mondovisione, l'ultimo album. Funziona a meraviglia il nuovo spettacolo che in più di due ore condensa tutta la carriera, ma anche il l'intero concept artistico di Ligabue.

9) Vasco Rossi, Roma, Olimpico

Non è stato un concerto propriamente metal come ha annunciato in pompa magna il cantante, ma di certo non si è mai sentito un Vasco Rossi così hard rock prima d’ora. Merito delle new entry Will Hunt alla batteria, temporaneamente prestato dagli americani Evanescence, e Vince Pastano alla chitarra ritmica, che hanno conferito un sound più grintoso e internazionale ai successi del Komandante.

10) Einsturzende Neubauten, Torino, Auditorium Rai

La cosa più lontana dalla musica di plastica. La geniale band tedesca ha allestito uno show ispirato all'ultimo disco, Lament, un progetto sulla Prima Guerra Mondiale. Tubi plastici, lastre di metallo, catene, bidoni in acciaio e una cascata di suoni per rievocare il centenario della della Grande Guerra. Straordinari e unici.

11) Peter Gabriel, Torino

Il consueto grande spettacolo per celebrare il venticinquesimo anniversario di So, il disco best seller con l'hit Sledgehammer. Classe, eleganza e due ore di musica per sognare. Eccezionale.

12) Lady Gaga, Milano

Il miglior modo per comprendere il reale peso arrtistico di Lady Gaga è vederla in concerto. Giusto per rendersi conto che di performer di questo calibro ce ne sono in giro poche. Pubblico in delirio e hit a volontà.

13) Stevie Wonder, Lucca

Molti spettatori avevano gli occhi lucidi per lo straordinario spettacolo a cui avevano assistito. Stevie Wonder, a sessantaquattro anni, si è confermato un artista eccezionale, in grado di far muovere il cervello così come le gambe, oltre che di trasmettere tutta la gioia e la gratitudine che caratterizzano le sue canzoni d'amore.

14) Robert Plant, Roma

L’inizio è folgorante, con il primo omaggio ai Led Zeppelin, la magnetica No quarter, da Houses of the holy del 1973, in una versione completamente riarrangiata dai Sensational Space Shifters. Grande atmosfera per uno dei miglior performer di sempre. Un mito.

15) Arcade Fire, Roma

Quello della band è un wall of sound a cui è difficile rimanere insensibili. Mai uguali a se stessi, gli Arcade Fire sanno usare tutti i timbri che la musica mette a loro dosposizione. Ecco perché un loro live è un'esperienza che vale la pena vivere.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti