cereali-Kellogg's
Tim Boyle/Getty Images
cereali-Kellogg's
Economia

Le dieci aziende che controllano tutto quello che mangiamo

Kellog's, Mars, Coca-Cola, Danone, Nestlé e tanti altri marchi che fanno parte della nostra quotidianità

Sono in molti a non esserne consapevoli, ma tutti i principali marchi di prodotti alimentari al mondo ricadono sotto il controllo di una decina di multinazionali specializzate, le quali, di fatto, producono la gran parte dei cibi consumati nel mondo industrializzato – e non solo. Vediamo quali sono le principali, identificate dall'organizzazione non governativa Oxfam e riprese dalla rivista americana Money.

Kellogg's

cereali-kellog's Cereali Kellogg's SAUL LOEB/AFP/Getty Images

La multinazionale del Michigan ha un fatturato di 13 miliardi di dollari, la magior parte dei quali deriva dalle vendite di vari marchi di cereali per la prima colazione. Sotto l'ombrello Kellogg's, però ricadono anche altri snack molto popolari, come le patatine Pringles.

Associated British Foods

twinings-te Collezione Twinings Matthew Lloyd/Getty Images

Associated British Foods, di per sé, è un marchio poco noto, ma possiede un prodotto che in Gran Bretagna non manca in nessuna casa: il te' Twinnings. ABF, inoltre, è il secondo produttore monidale di zucchero e lievito, per un fatturato di quasi 17 miliardi di dollari.

General Mills

cereali-cheerios Cereali Cheerios Justin Sullivan/Getty Images

La General Mills ha sede a Minneapolis e un fatturato di 16 miliardi e mezzo. Controlla una rete diversificata di aziende alimentari, la più nota delle quali è Cheerios, produttrice degli omonimi cereali da colazione a forma di anello. Nel portafoglio della General Mills non mancano le sorprese, come i diritti per il gioco da tavolo Monopoli.

Danone

danone Prodotti Danone ERIC PIERMONT/AFP/Getty Images

La Danone è una multinazionale francese presente in 120 Paesi e con un fatturato complessivo di quasi 24 miliardi di dollari. Deve il suo successo allo yogurt, che produce dal lontano 1919, ma è a capo di un impero nei latticini, nelle acque minerali e negli alimentari per l'infanzia (sotto Danone, ad esempio, ricadono la Evian e la Milupa).

Mondelez

biscotti-oreo Biscotti Oreo MANDEL NGAN/AFP/Getty Images

Rinata da una costola della Kraft dopo una storia quasi secolare, la Mondelez oggi ha un fatturato autonomo di quasi 26 miliardi di dollari. Il suo prodotto più noto sono i biscotti Oreo, molto popolari in tutto il mondo anglosassone, e i chewing-gum Trident.

Mars

mars-cioccolata Una barretta Mars Matt Cardy/Getty Images

Resa celebre dalla barretta di cioccolata omonima, la Mars ha oggi un fatturato di ben 35 miliardi di dollari, derivante principalmente dalla commercializzazione di una galassia di prodotti a base di cacao, oltre che del riso Uncle Ben's, molto diffuso negli Stati Uniti.

Coca-Cola

Coca-Cola I nuovi formati delle lattine di Coca-Cola Eric Piermont/AFP/Getty Images

Non solo è uno dei marchi più riconoscibili al mondo, ma anche una delle multinazionali più ricche, con un fatturato di quasi 42 miliardi di dollari. Nel gruppo di Atlanta il classico soft drink dalla ricetta segreta la fa da padrone, ma la società controlla anche decine e decine di altre società di bevande nei sette continenti: le sudamericane Guaranà, e Inca Cola, la cinese Huiyua , l'Indiana Limca, la russa Kvas e così via.

Unilever

magnum-gelati Gelati Magnum Michael Loccisano/Getty Images for Magnum Ice Cream

Un fatturato di oltre 48 miliardi di dollari e una rete societaria che comprende di tutto: alimentari, detersivi, profumi, prodotti chimici e molto altro: questa è Unilever, la principale società multinazionale olandese. Sulle nostre tavole, Unilever propone prodotti come il te' Lipton, i gelati Algida, i surgelati Findus, i dadi e i cibi pronti Knorr.

PepsiCo

Pepsi Cola Una lattina di Pepsi Cola Samuel Burt @iStock

La società che produce la Pepsi cola ha un fatturato maggiore della sua grande rivale, pari a quasi 63 miliardi di dollari. Merito in parte del successo nel settore delle bevande, ma anche della capacità di diversificare su molti mercati: PepsiCo controlla infatti marchi alimentari molto popolari in Sud America (le patatine Doritos sono uno dei molti esempi) e in altre parti del mondo. È leader nel settore dei fiocchi d'avena, che vengono consumati in molti Paesi tutti i giorni a colazione.

Nestlé

nestl\u00e9-latte-polvere Latte in polvere Nestlé FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images

Non stupisce apprendere che la svizzera Nestlé sia la multinazionale di alimentari più importante al mondo: fattura infatti oltre 90 miliardi. Oltre ai numerosi prodotti commercializzati con il marchio Nestlé, la società è titolare di moli altre compagnie di alimenti, fra cui numerose italiane: Buitoni, San Pellegrino, Motta e Perugina sono solo alcuni esempi.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti