La forza dei tricicli
Piaggio
La forza dei tricicli
Industria

La forza dei tricicli

Dall'Ape in poi, negli ultimi 72 anni i mezzi da lavoro a due e tre ruote del Gruppo Piaggio hanno conquistato il mercato globale, arrivando ad essere preferiti per le consegne punto a punto, ma anche dalle forze dell'ordine e da quelle d'emergenza.

Se nella storia delle famiglie italiane è difficile non trovare almeno una Vespa, altrettanto si può dire dell'Ape Piaggio, il piccolo mezzo da lavoro che dal 1948 in poi ha risolto i problemi di mobilità e carico di chi stava facendo dell'Italia un Paese moderno. Artigiani, commercianti e professionisti, con 170.000 lire pagabili a rate, abbandonavano carretti a mano e residuati bellici per un mezzo fatto su misura, dal consumo minimo, anch'esso frutto del genio dell'ingegnere aeronautico Corradino D'Ascanio, il quale al proposito raccontò: «Si trattava di colmare una lacuna nei mezzi di locomozione utilitari del dopoguerra, portando sul mercato un motofurgone di piccola cilindrata, di limitato consumo e di modesto prezzo di acquisto e di manutenzione, facile alla guida, manovrabile nel più intenso traffico cittadino, e soprattutto adatto, sollecito e pronto al trasporto a domicilio della merce acquistata nei negozi (…), l'Ape contribuisce ad accelerare il ritmo del commercio e delle vendite, sviluppa, per così dire, in estensione il traffico di un negozio e crea col cliente un collegamento quanto mai gradito».

Fu così che dall'idraulico all'arrotino, dall'ortolano al gelataio, scelsero quel curioso mezzo, nato aperto e poi carenato con una vera cabina chiusa per non prendere la pioggia dotata, inizialmente come optional, di porte che proteggevano anche dal freddo.

Nuovo millennio e nuove esigenze, ma sempre a tre ruote: il Gruppo Piaggio ha vinto la gara europea indetta da Poste Italiane per la fornitura di 5.000 scooter termici a tre ruote da adibire al servizio di recapito, per un valore complessivo di oltre 31 milioni di euro. Si tratta del nuovo scooter 3W Delivery 125cc (motore euro 5), che al contrario del popolare Mp3 presenta una ruota anteriore e due posteriori, in modo che la capacità di carico totale possa arrivare a 95kg, dei quali 70 dietro il conducente. La consegna della flotta si concluderà entro la prima metà del 2021.

Il Gruppo Piaggio si conferma così il numero uno in Europa nella fornitura di veicoli per la consegna della posta e il delivery professionale: l'esperienza maturata finora ha permesso di aggiudicarsi, negli anni, la fornitura di oltre 53.000 scooter a due e tre ruote ai servizi dei principali Paesi europei, venduti in più lotti in Spagna, Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Slovenia, Ungheria e Croazia. Qui Piaggio ha recentemente vinto l'ultima gara per 250 unità alla HP-Hrvatska, la maggiore azienda attiva nelle consegne postali.

Dunque il tramonto dell'Ape? Neppure per sogno: in India da un paio d'anni sono state lanciate le varianti Ape Xtra Ldx e Auto Dx alimentate a gas naturale e metano, che sono poi state vendute anche in altri Paesi in via di sviluppo proponendo soluzioni alimentate con fonti di energia alternative. Queste versioni sono state seguite nel 2019 dalla E-City elettrica con batteria estraibile e sostituibile in pochi minuti. Questo modello è prodotto nello stabilimento Piaggio di Baramati, nello stato del Maharashtra, ed è disponibile sul mercato indiano ad un prezzo in linea con quello della versione a gas naturale. Si tratta di iniziative che il governo indiano ha promosso nell'ambito del programma nazionale per l'adozione rapida di mezzi a propulsione elettrica a ibrida. L'acquisto dei quali è facilitato fiscalmente, ovvero i cittadini non pagano la tassa Gts, l'equivalente dell'Iva italiana che varia dal 5 al 12%. Sempre in Asia, ma in Cambogia, dal 2018 l'Ape City LPG per il trasporto di persone è tra i taxi più diffusi nella capitale Phnom Penh e nella regione turistica del Siem Reap. Successo anche in Africa, dove in Egitto ci sono circa 70.000 veicoli a tre ruote, essendo il secondo mercato per questo tipo di mezzi dopo la Nigeria, dove c'è stato un raddoppio dei volumi venduti in un decennio. Sul mercato egiziano sono tre le versioni dell'Ape commercializzate: Cargo per le merci, City e Romanza per portare passeggeri.

Un mondo a sé è quello delle personalizzazioni e delle modifiche all'Ape – autorizzate o meno dal gruppo Piaggio – che vedono il piccolo motocarro essere trasformato in negozi ambulanti, laboratori di riparazione e persino ambulatori mobili per veterinari e dentisti.

Le tre ruote in chiave moderna, ovvero sugli scooter, dove la meccanica attuale permette grande sicurezza, vengono scelti per missioni di ogni tipo: sono oggi 1.400 gli Mp3 in forza alla Polizia israeliana, oltre 800 quelli da 500cc con allestimento per il pronto soccorso, ovvero completo di equipaggiamento medico che comprende defibrillatore e serbatoio d'ossigeno, guidati dai paramedici della Magen David Adom, la Croce Rossa nazionale. Ed altri 148 sono in servizio in Spagna nella flotta della polizia municipale di Madrid. Persino i vigili del fuoco di Singapore hanno scelto questo mezzo per inviare più velocemente il personale sui luoghi delle operazioni, potendo contare sull'agilità di uno scooter pensato però per rimanere in piedi quando è fermo. Ci sono poi i successi dei mezzi a due ruote nell'uso professionale, come le moto Guzzi California Touring 1.400 in servizio con il corpo dei Corazzieri e le Aprilia vendite negli Stati Uniti alle forze dell'ordine. D'Ascanio sarebbe orgoglioso dell'evoluzione della sua idea, soltanto, forse, avrebbe mal digerito le troppe sigle oggi usate al posto dei nomi Vespa e Ape ormai noti in tutto il mondo. E sempre guardando al mondo degli insetti operosi rimarrebbe un'altra creatura: il Bombus...chissà che prima o poi non nasca un pulmino elettrico e, con lui, un'altra icona italiana.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti