Ferrari: il futuro è la Borsa
ANSA /Ufficio Stampa Ferrari
Ferrari: il futuro è la Borsa
Economia

Ferrari: il futuro è la Borsa

Annunciato da Sergio Marchionne lo scorporo da FCA del Cavallino rampante il cui 10% andrà il Borsa nel 2015

La Ferrari viene scorporata dal gruppo Fca e si prepara alla Borsa dove prevede di arrivare nel 2015. Le previsioni, si avverano.

L'operazione

Un comunicato riferisce che il cda "nell'ambito di un piano per la realizzazione di una struttura di capitale appropriata a sostenere lo sviluppo di lungo termine del Gruppo, ha autorizzato la separazione di Ferrari da Fca". L'operazione "verrà attuata attraverso l'offerta pubblica di una parte della partecipazione di Fca in Ferrari pari al 10% del capitale di Ferrari e la distribuzione della rimanente partecipazione di Fca in Ferrari agli azionisti di Fca". Il consiglio ha autorizzato il management a intraprendere le azioni necessarie a completare queste operazioni nel 2015. A quale prezzo Ferrari andrà in Borsa?  "Aspettiamo di vedere quale sarà il valore che gli attribuirà il mercato" ha risposto l'a.d. di Fiat, Sergio Marchionne agli analisti che gli chiedevano una stima del valore di Ferrari. E ha aggiunto: "il nostro obiettivo è   che Ferrari sia "investment grade". Stiamo lavorando per quello".   

Fca si attende che le azioni di Ferrari siano quotate negli Stati Uniti e in un altro mercato europeo."Sono felice di questo nuovo passo in avanti nella strategia di sviluppo di Fca. Insieme alla recente quotazione delle azioni sul NYSE, la separazione di Ferrari preserverà la rinomata tradizione italiana e la posizione unica del business di Ferrari consentendo agli azionisti di Fca di continuare a beneficiare del valore intrinseco di questo business" ha detto John Elkann, presidente di Fca.

L'amministratore delegato Sergio Marchionne ha sottolineato: "Dopo l'acquisizione della quota di minoranza in Chrysler all'inizio di quest'anno, la trasformazione di Fiat e Chrysler in Fca si è completata all'inizio di questo mese con il debutto al New York Stock Exchange. Con l'intento di rafforzare il piano 2014-2018 e di massimizzare il valore dei nostri business per gli azionisti, è appropriato che noi perseguiamo percorsi separati per Fca e Ferrari".

Ferrari, Maserati, Alfa Romeo: il futuro del polo del lusso

Intanto Fca...

Fiat Chrysler Automobiles si prepara a lanciare un bond convertendo per un valore complessivo fino a 2,5 miliardi di dollari. Il collocamento avverrà "mediante un'offerta registrata presso la Sec e rivolta a investitori istituzionali statunitensi e internazionali". I titoli saranno convertiti obbligatoriamente alla scadenza in azioni Fce, sulla base di un rapporto di conversione che, così come gli altri termini e condizioni, sarà definito al momento del pricing. Fca prevede che gli investitori che parteciperanno all'offerta avranno titolo a partecipare all'operazione di separazione di Ferrari e a ricevere azioni del cavallino rampante. La società prevede di completare l'offerta entro la fine del   2014, anche se la tempistica "resta subordinata alle condizioni di mercato e ai requisiti previsti dalla normativa applicabile per la registrazione".

Montezemolo e la Ferrari

ANSA

Luca di Montezemolo presenta a Maranello la Nuova Ferrari F12005

Ti potrebbe piacere anche

I più letti