Aziende

La vita di Gian Marco Moratti, il petroliere

Imprenditore, presidente del gruppo Saras, uomo riservato, è scomparso all'età di 81 anni

E' morto il petroliere Gian Marco Moratti

Andrea Telara

-

Il grande pubblico dei tifosi e degli sportivi conosce soprattutto suo fratello Massimo, presidente dell’Inter fino al 2014. I milanesi conoscono invece meglio sua moglie Letizia, che di cognome da giovane fa Brichetto Arbaboldi ed è stata sindaco del capoluogo lombardo tra il 2006 e il 2011.

Ma Gian Marco Moratti, industriale petrolifero, presidente del gruppo Saras appena scomparso all’età di 81 anni, è stato in realtà la colonna portante della sua famiglia. Non amava apparire perché era un uomo schivo, difficilmente si vedeva una sua comparsata in tv, anche quando ricopriva nella sua azienda ruoli operativi ben più importanti di quelli rivestiti negli ultimi anni.

Sulle orme di Angelo

Laurea in Giurisprudenza, classe 1936, Moratti ha vissuto per molti anni all’ombra del padre Angelo, anche lui grande presidente dell’Inter tra il 1955 e il 1968, industriale fattosi da sé tra le due guerre mondiali. Eppure, nonostante la presenza di un genitore per forza di cose ingombrante, la carriera di Gian Marco Moratti è stata molto intensa fin dagli anni ’60 del secolo scorso, quando non ancora 30enne iniziò a seguire le orme di Angelo.

Oltre a tenere in mano per lungo tempo il timone di comando di Saras (Società Anonima Raffinerie Sarde), gruppo con un giro d’affari di quasi 6 miliardi di euro nei primi 9 mesi del 2017, Moratti è stato presidente dell’Unione Petrolifera, componente del consiglio di amministrazione del Corriere della Sera e della Banca Nazionale Lavoro e membro del consiglio direttivo dell’Università Bocconi.

La famiglia di San Patrignano

Ma l’imprenditore appena scomparso ha lasciato un’impronta anche al di fuori del mondo dell’industria. A piangerlo oggi è soprattutto la Comunità recupero per tossicodipendenti di San Patrignano, in Romagna, di cui è stato il principale finanziatore sin dal 1979, quando ebbe modo di conoscerne il fondatore Vincenzo Muccioli, tramite alcuni amici comuni.

San Patrignano era per Moratti quasi una seconda famiglia, dopo quella già numerosa che aveva messo su con le due mogli. La prima, la nota giornalista Lina Sotis, da cui ha avuto due figli, Angelo e Francesca. La seconda, Letizia Brichetto, madre della terzogenita Gilda e dell’ultimo figlio Gabriele. Entrambe le consorti sono personaggi noti a Milano e in tutta Italia, conosciute al grande pubblico molto più di lui, Gian Marco Moratti, che non amava particolarmente la luce dei riflettori.

Per saperne di più:


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Moratti, la guerra a Thohir e l'idea del ritorno all'Inter

Non esclude di essere nuovamente presidente con Suning, ma prima va liquidato l'indonesiano. In gioco 60 milioni di euro

Moratti: "Con il Suning l'Inter tornerà a sognare"

Inter: incontro Thohir-Moratti, ma il futuro è ancora incerto

Il presidente del Triplete vuole sempre cedere le sue quote di minoranza, ma l'indonesiano continua a dichiararsi non interessato

Inter, Etihad sponsor da 125 milioni (e Moratti sta per dire addio)

Bel colpo di Thohir che trova un nuovo partner, ma arrivano smentite. L'ex presidente pronto a cedere le quote

Le difficoltà di Thohir e il ruolo di Moratti: ecco cosa succede all'Inter

L'indonesiano fatica a far decollare il business, l'ex presidente ha una posizione scomoda. In mezzo i progetti della squadra alla vigilia di una stagione di investimenti

Moratti: "Non c'è nessuna possibilità che io riprenda l'Inter"

L'ex patron nega le voci sul suo ritorno: "Sostengo Thohir e spero che faccia bene"

Clamoroso: Moratti vuole tornare padrone dell'Inter

L'ex numero uno avrebbe soci e pensa all'azionariato popolare. Thohir pronto al passo indietro dopo soli 18 mesi di presidenza?

Moggi e il giallo della pace con Moratti: "Mi sono lavato le mani"

Tweet al veleno dell'ex dg della Juventus. La replica: "E' peggio di quello che già pensassi di lui"

"la Pallonata" - Moggi e Moratti, la stretta di mano di due nemici

Divisi sul campo e da Calciopoli, si sono trovati in tribunale, uno contro l'altro. E il loro saluto finisce in una galleria di grandi incontri...

San Siro ignora Moratti e Thohir (e anche Zanetti se ne va)

Clima freddo contro il Saint Etienne, fischi per Mazzarri e il patron solo in tribunale con Bolingbroke

Moratti-Thohir, divorzio annunciato. Ecco le cause...

Rapporti tesi e divergenze, fino allo scambio di battute con Mazzarri. I retroscena dell'addio dell'ex presidente

Massimo Moratti, dimissioni dall'Inter

Il patron rinuncia alla carica di "presidente Onorario". Con lui via anche il figlio, Angelomario, che era vicepresidente. Tra i motivi anche il litigio con Mazzarri

RETROSCENA - Moratti spinge Thohir: "Devi prendere Lavezzi"

L'ex numero uno ha chiesto all'indonesiano di fare uno sforzo per il Pocho. Milan su Biabiany, mentre Bonaventura non piace a Mazzarri - Lavezzi, ci prova il Milan

Commenti