La nuova Alitalia: cambio di livrea e 310 assunzioni
La nuova Alitalia: cambio di livrea e 310 assunzioni
Economia

La nuova Alitalia: cambio di livrea e 310 assunzioni

Presentato il nuovo Airbus 330 della compagnia di bandiera e annunciati nuovi contratti. Obiettivo: il rinnovamento, a bordo e nel trasporto di lungo raggio

Sedili della Poltrona Frau in business class, Wi Fi a bordo per tutti e "ambasciatori culturali" capaci di parlare in cinese sui voli verso Shanghai e Pechino: sono alcune delle novità annunciate dalla Alitalia targata Etihad, che ha presentato oggi la nuova livrea degli aeroplani in un hangar a Fiumicino. A fare gli onori di casa c’era il vertice della compagnia al completo: il presidente Luca Cordero di Montezemolo, il vicepresidente (nonché amministratore delegato di Etihad) James Hogan e l’amministratore delegato Silvano Cassano, introdotti e moderati dalla giornalista di Sky Ilaria D’Amico. La principale innovazione nel modo di "vestire" gli aerei consiste nella scomparsa della banda verde dalla fusoliera, con la grande "A" tricolore sul timone (sottoposta anch’essa a restyling con linee trasversali sfumate verso la coda dell'aereo "per creare l'idea di movimento, di velocità e di progresso senza ostacoli") che risalta molto più di prima proprio per il contrasto con il resto che è tutto di un brillante bianco-avorio "rappresentativo - spiega la compagnia - della sobrietà dello stile italiano".

Non abbiamo chiesto soldi a nessuno, non faremo regali a nessuno

Anche all’interno i nuovi aerei (il primo mostrato è un Airbus 330) presentano novità, fra cui campeggia la Poltrona Frau in pelle riservata alla classe Magnifica. Ma non solo. Alitalia punta sul lusso dei marchi più prestigiosi dell'arredamento italiano anche per la business class dei suoi nuovi velivoli: oltre a Poltrona Frau, lenzuola Frette, porcellane Richard Ginori e kit di prodotti di benessere Ferragamo.

Ma oltre gli aspetti estetici e funzionali, il messaggio che è arrivato chiaro dal management Alitalia è quello di un rinnovamento a tutto campo per la compagnia di bandiera, a partire dalle strategie industriali, che puntano sui voli di lungo raggio assai più delle gestioni precedenti. Da Pechino a Seul (la linea è partita oggi), da Mexico City a San Francisco: ci saranno queste destinazioni nell’Alitalia del prossimo futuro ed è per questo che arriveranno sei nuovi velivoli fra Aibus 330 e Boeing 777 nei prossimi tre anni. Nel frattempo la compagnia approfitta per mandare segnali di crescita anche sul fronte delle relazioni sindacali. "Proprio all’alba di stamattina" ha detto Silvano Cassano "abbiamo chiuso un accordo per riassumere 310 persone, grazie ad un aumento della flessibilità del lavoro negli orari notturni e nei week end".

Per benedire l'intesa si è visto anche il Presidente del Consiglio Matteo Renzi che in mattinata, prima della conferenza stampa, ha incontrato i dipendenti della compagnia.

Il nuovo corso prevede che Alitalia torni ad essere quella dei tempi d’oro: una sorta di avamposto dell’immagine dell’Italia, per portare gli italiani in giro per il mondo, ma anche i cittadini di tutto il mondo in Italia, puntando molto sull’accoglienza ai turisti (grandi vini, cibi scelti, prodotti di classe). Naturalmente a condizioni di mercato e senza ripetere gli errori commessi nel passato, a partire dalle commistioni con la politica. Su questo il vicepresidente Hogan è stato categorico. "Non abbiamo chiesto soldi a nessuno, non faremo regali a nessuno". Potrebbe essere questa frase, ripetuta più volte nella conferenza stampa, lo slogan della nuova Alitalia.

Qualcuno ha anche  chiesto notizie dei danni provocati alla compagnia dall’incendio di Fiumicino e se si prevedono richieste di risarcimento. La risposta è che i danni sono molto rilevanti, nell’ordine delle decine di milioni, ma non c’è voglia di far polemiche. "Siamo all’inizio della stagione estiva" ha detto ancora Cassano "e stiamo lavorando tutti insieme per fornire i migliori servizi ai viaggiatori". Insomma non è il momento per parlare di eventuali richieste di risarcimento, ma non si possono neppure escludere del tutto.

Alitalia: la nuova livrea dei velivoli

Da sinistra: Silvano Cassano, amministratore delegato di Alitalia, James Hogan, vicepresidente Alitalia e amministratore delegato Etihad, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e Luca Cordero di Montezemolo, presidente della compagnia aerea pronti a svelare la nuova livrea degli aerei Alitalia
Ti potrebbe piacere anche

I più letti