Libri

5 nuove raccolte di racconti da non perdere

Racconti di qualità, dalle penne di Mariana Enriquez, Orazio Labbate, Marco Vichi, Stefano Muroni e Andrea Rigoni

miraggi-rigoni-elliot

Andrea Bressa

-

Con alti e bassi, il formato racconto non ha mai abbandonato completamente il mercato letterario italiano. Tra i lettori più forti c'è anche chi preferisce proprio le raccolte di storie brevi ai romanzi, forse affascinato dalla potenza evocativa di una narrazione più veloce e densa. Del resto non è un caso che siano davvero molti i grandi autori che hanno utilizzato il formato racconto per costruire dei veri capolavori: Edgar Allan PoeErnest Hemingway, Stephen King, Francis Scott Fitzgerald, Lucia Berlin, solo per dirne qualcuno.

Anche ai nostri giorni, cercando bene, è possibile trovare esempi di qualità. Come in questa nostra lista di consigli di lettura, una selezione di cinque raccolte di racconti scelte fra le più interessanti in circolazione.

le-cose-che-abbiamo-perso-nel-fuoco-enriquez-marsilio

Copertina di 'Le cose che abbiamo perso nel fuoco' – Credits: Marsilio

Le cose che abbiamo perso nel fuoco, di Mariana Enriquez
Chi ama le storie e le atmosfere di Edgar Allan Poe o H. P. Lovecraft apprezzerà certamente questa raccolta di racconti sorprendete. L'autrice, Mariana Enriquez (nata a Buenos Aires nel 1973), riesce a portare il lettore in un viaggio verso inaspettati angoli oscuri e raccapriccianti della realtà. Il tutto è ambientato nella sua Argentina. I mostri che appaiono in questi dodici racconti non sono finti: sono persone in carne ed ossa, bambini, uomini, donne, ognuno con le proprie debolezze, paure, manie e difficoltà. Probabilmente il senso di angoscioso smarrimento, che si può provare nella lettura, è dato soprattutto proprio da questa aderenza al mondo reale. Lo stile della Enriquez mescola suspense, grottesco e ironia a una grande capacità di descrivere l'orrore, la violenza e il mistero.

Le cose che abbiamo perso nel fuoco
di Mariana Enriquez
(Marsilio)
199 pagine

Compra il libro

stelle-ossee-labbate-libreraria

Particolare della copertina di 'Stelle Ossee' – Credits: LibrerAria Editrice

Stelle Ossee, di Orazio Labbate
Lo scrittore siciliano Orazio Labbate lo avevamo già incontrato con Lo Scuru (Tunuè), il suo ben riuscito romanzo d'esordio (leggi la nostra recensione). Anche in questa raccolta di racconti l'autore è in grado di sorprendere con il suo linguaggio estremamente evocativo. Riesce a unire elementi arcaici tipicamente meridionali (come il sacro) a immaginari più moderni o più lontani nello spazio, come la letteratura americana. Si trovano nel volume diciassette storie slegate fra loro, ma accomunate da un'atmosfera onirica, suggestiva e oscura. I racconti sono brevi, come brevi le frasi che li compongono, in un ritmo narrativo serrato che non consente pause.

Stelle Ossee
di Orazio Labbate
(LiberAria Editrice)
112 pagine

Compra il libro

il-bosco-delle-streghe-vichi-guanda

Copertina de 'Il bosco delle streghe' – Credits: Guanda

Il bosco delle streghe, di Marco Vichi
Appaiono molto diverse fra loro le storie proposte in questo volume da Marco Vichi. Vengono scomodate personalità del calibro di Dante e Dino Campana, il primo immaginato mentre cerca le parole giuste per descrivere l'amore fra Paolo e Francesca, e il secondo immortalato il giorno dell'uscita dei suoi Canti Orfici. Ma ci sono anche personaggi di pura fantasia: mercanti in viaggio, ragazze votate all'amore puro, uomini alla ricerca del passato. Anche i toni sembrano sempre differenti: tratti oscuri, passaggi divertenti, momenti di delicatezza, drammi, che scaturiscono sempre, però, dalle azioni e dalle emozioni umane. È chiaro che uno scrittore ami raccontare e qui, in questo volume, Vichi celebra e ci rende partecipe di tale sua grande passione.

Il bosco delle streghe
di Marco Vichi
(Guanda)
267 pagine

Compra il libro

dall-alto-della-pianura-muroni-pendragon

Particolare della copertina di 'Dall'alto della pianura' – Credits: Pendragon

Dall'alto della pianura. Storie di amore e di follia, di Stefano Muroni
Otto storie che raccontano vite, miti e leggende della parte ferrarese della Pianura Padana, attraversando tutto il Novecento. Sono racconti che nascono da ricordi veri, raccolti negli anni da Muroni parlando con gli anziani del posto. La gente di pianura parla dei suoi amori, dei fantasmi e delle guerre che hanno attraversato queste terre lunari. Dai braccianti agli anni del fascismo e la vita di fabbrica, passando per la Liberazione e quindi la ricostruzione, in una terra che non sembra perdere mai il suo potere quasi magico, in grado di influenzare le vite dei suoi abitanti.

Dall'alto della pianura. Storie di amore e di follia
di Stefano Muroni
(Pendragon)
184 pagine

Compra il libro

miraggi-rigoni-elliot

Particolare della copertina di 'Miraggi', di Mario Andrea Rigoni – Credits: Elliot Edizioni

Miraggi, di Mario Andrea Rigoni
Uno dei bisogni più forti dell'uomo è spesso quello di sentirsi riconosciti dal resto del mondo. Esistere significa per molti appartenere a una categoria o a una determinata società e, perché no, anche spiccare rispetto agli altri. Rigoni ci propone in questa raccolta una serie di esempi. Ci sono il pensionato che torna ogni notte in segreto al lavoro nel suo vecchio ufficio, lo scultore che nutre sogni di gloria dopo la sua morte, una donna che rimpiange disperata la sua bellezza di gioventù o la terrorista che rimane delusa dalla fioca risonanza sulla stampa delle sue imprese. Lo stile dell'autore regala una prosa delicata e curata, in grado di raccontare molto bene ambizioni e dolori dell'uomo.

Miraggi
di Mario Andrea Rigoni
(Elliot Edizioni)
110 pagine

Compra il libro

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

4 libri per affrontare un abbandono

Che sia per la fine di un amore o per la perdita di un caro, ecco qualche consiglio di lettura per affrontare il senso di abbandono e ripartire

'Lo Scuru', una Sicilia metafisica

Promette bene il giovane Orazio Labbate, con un romanzo d’esordio dal sapore antico

10 cose da sapere su Edgar Allan Poe

Nomi, pseudonimi, cugine, mogli, gatti e baffi. Ecco alcune curiosità su uno dei più amati autori statunitensi, a 165 anni dalla scomparsa

Commenti