Libri

5 libri da leggere ad agosto 2018

Andrea D’Urso, Nickolas Butler, Giorgio Leonardi, Yolaine Destremau e Paolo Zardi: ecco i nostri consigli di lettura del mese

antropometria-zardi-neo-apertura

Andrea Bressa

-

I nostri consigli di lettura per agosto 2018 si aprono con il più recente romanzo di Andrea D’Urso e una raccolta di racconti dell’autore americano Nickolas Butler. Ci sono anche anche Ugo Foscolo, raccontato però in modo originale e inedito da Giorgio Leonardi, e il cognac, singolare protagonista di un bel romanzo storico della scrittrice francese Yolaine Destremau. Chiude la nostra lista Paolo Zardi con una sua opera non recentissima, ma di grande valore letterario.


La società delle ombre, di Andrea D'Urso

la-societa-delle-ombre-rayuela

Copertina di 'La società delle ombre', di Andrea D'Urso – Credits: Rayuela Edizioni


Un uomo solitario racconta la sua storia d’amore passata, che è anche la storia di una vita intera. Lo fa dal suo appartamento, prigione domiciliare dove vive eremita assieme alla sua gatta Dulcinea. Questo amore è però particolare, vissuto con la consapevolezza di un addio già stabilito. Ma la certezza di una fine non coincide per forza con la sua accettazione. Andrea D’Urso con discrezione ed eleganza riesce a nascondere la sua voce dietro quella del suo personaggio: l’autore si fa da parte lasciando al racconto dell’uomo il compito di ricamare una trama di sentimenti, azioni e scelte che si possono considerare spesso universali nella loro sacra banalità.

La società delle ombre
di Andrea D'Urso
(Rayuela Edizioni)
190 pagine


Sotto il falò, di Nickolas Butler

sotto-il-falo-butler-marsilio

Copertina di 'Sotto il falò', di Nickolas Butler – Credits: Marsilio


L’autore di Shotgun Lovesongs e Il cuore degli uomini conferma la sua capacità di tratteggiare in modo efficace i dubbi, le angosce e i drammi dell’uomo contemporaneo. Lo fa questa volta con una raccolta di racconti, tutti ambientati nella parte più selvaggia del Midwest americano, dove proprio grazie al confronto con la natura più incontaminata e forte è possibile far emergere le miserie e le debolezze, ma anche le gioie vere e le virtù più accese di ognuno di noi.

Sotto il falò
di Nickolas Butler
(Marsilio)
240 pagine


Ugo Foscolo. Imprese, amori e opere di un ribelle, di Giorgio Leonardi

Ugo-Foscolo-Leonardi-Edizioni-della-Sera

Copertina di 'Ugo Foscolo. Imprese, amori e opere di un ribelle', di Giorgio Leonardi – Credits: Edizioni della Sera


Dottore di ricerca in Letteratura, Storia della lingua e Filologia italiana, Giorgio Leonardi propone con questo libro un originale e per molti versi inedito ritratto di Ugo Foscolo. Un lavoro di ricerca compiuto passando al setaccio la corrispondenza privata del grande autore. Il risultato è un racconto incentrato sui lati più umani che hanno plasmato poi lo scrittore e poeta. Non si tratta di un semplice elenco di fatti e aneddoti biografici: Leonardi ci parla anche delle opere, dei temi più importanti della poetica foscoliana e non manca di proporre un’attualizzazione della sua immortale eredità.

Ugo Foscolo. Imprese, amori e opere di un ribelle
di Giorgio Leonardi
(Edizioni della Sera)
206 pagine


La casa di Cognac, di Yolaine Destremau

la-casa-di-cognac-destremau-barta

Copertina del libro 'La casa di Cognac', di Yolaine Destremau – Credits: Barta


La scrittrice francese Yolaine Destremau propone un romanzo storico molto bene architettato. Racconta la storia lungo i secoli (dal 1700 a oggi) della famiglia Shaughnessy, le cui fortune e avventure sono legate strettamente al cognac, liquore da loro prodotto e che ha influenzato il corso delle esistenze dei membri della casata. Cadute e rinascite, fallimenti e giorni di gloria, si intrecciano a guerre, amori, scandali e tradimenti. In questa opera di fantasia si possono riconoscere riferimenti alla famiglia Hennessy, che ha dato il nome a uno dei più rinomati e pregiati cognac del mondo.

La casa di Cognac
di Yolaine Destremau
(Barta)
200 pagine


Antropometria, di Paolo Zardi

antropometria-zardi-neo

Copertina di 'Antropometria', di Paolo Zardi – Credits: Neo Edizioni


Questa raccolta di racconti non è recentissima. È un libro del 2010, ma lo vogliamo riproporre qui per due ragioni. Innanzitutto perché si tratta della prima opera pubblicata di una delle penne italiane secondo noi più interessanti in circolazione, Paolo Zardi (La passione secondo Matteo, XXI secolo, Tutto male finché dura), ed è dunque un modo per riscoprirne le origini letterarie. La seconda ragione risiede nella principale qualità di questo libro, ossia riuscire a raccontare con storie semplici e allo stesso tempo crude e incisive le esistenze e le relazioni fra uomini e donne della nostra contemporaneità. Proprio come nella realtà le vicende di questi personaggi ruotano attorno a qualcosa che accade all’improvviso: una malattia, un amore, un incidente. Situazioni che scatenano reazioni, tragiche o virtuose, ma sempre e comunque vitali.

Antropometria
di Paolo Zardi
(Neo Edizioni)
176 pagine

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

5 libri da leggere a luglio 2018

Edgardo Franzosini, Uduvicio Atanagi, Hannah Tinti, Vincenzo Fiore e Salvatore Falzone: ecco i nostri consigli di lettura del mese

I consigli di lettura di Barack Obama per l’estate 2018

I libri scelti dall’ex presidente degli Stati Uniti nella sua consueta lista estiva hanno come filo conduttore l’Africa

I 10 libri più venduti della settimana

Il Premio Strega 2018 di Helena Janeczek in vetta seguito dal solito Camilleri

Commenti