Rita Fenini

-

Un ambizioso progetto espositivo di respiro internazionale, che ruota attorno a un preciso periodo storico e a un nucleo di capolavori italiani, che presenta opere di grandi maestri come Segantini, Pellizza da Volpedo, Morbelli, Longoni ma anche Boccioni, Balla, Carrà, Russolo e Severini.

Con 80 opere suddivise in sei sezioni cronologiche e tematiche (Il Divisionismo tra vero e simbolo; La luce della natura; La declinazione simbolista. Una “pittura di idee”; La declinazione realista. L’impegno sociale; Verso il futurismo; La pittura futurista), attraverso una selezione di capolavori provenienti dalle Collezioni del Mart e da prestigiosi prestiti pubblici e privati, la mostra narra le origini e lo sviluppo del Divisionismo in un dialogo esplicito con il Futurismo

La mostra è curata da Beatrice Avanzi, Musée d’Orsay; Daniela Ferrari, Mart; Fernando Mazzocca, Università degli Studi di Milano. 

I pittori della luce. Dal divisionismo al futurismo
25 giugno - 9 ottobre 2016

Mart Rovereto


Corso Bettini, 43 
Rovereto (TN)


© Riproduzione Riservata

Commenti