Ufficio Stampa del Museo Boncompagni Ludovisi, Roma
Cultura

10 musei che puoi visitare gratis a Roma (tutto l'anno)

Arte e storia da vedere senza pagare nulla. Basta conoscere gli indirizzi. Cominciamo da quelli romani

Museo Hendrik Christian Andersen

Il nostro tour dei musei romani a prezzo zero parte dal museo dedicato alle opere di Hendrik Christian Andersen, visionario artista norvegese che per gran parte della sua vita, nella prima metà del secolo scorso, abitò a Roma, proprio in queste stanze. Un artista originalissimo, un utopista che pensava all’arte come unica salvezza possibile per l’umanità. La sede di questo museo, colmo di sculture e dipinti, è un palazzo progettato dallo stesso Andersen. Da vedere (tanto non costa nulla). 


Quando: da martedì a domenica, dalle 9 alle 19.30. L’ultimo ingresso è alle 19 ma l'orario potrebbe essere anticipato alle 18.30 in occasione di mostre temporanee. Ingresso gratuito.

Dove: in via Pasquale Stanislao Mancini 20.

Museo Boncompagni Ludovisi

In questo villino del primo ‘900 ha sede "il museo per le Arti decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX". Abiti, arredi, dipinti, sculture, oggetti d’arte.

Quando: il museo è aperto da martedì a domenica mattina. Le visite, accompagnate dal personale del museo, si svolgono alle 9,30, alle  11, alle 12,30, alle 14,30, alle 16, alle 17,30. Ingresso gratuito.

Dove: in via Boncompagni 18.

Il Museo Praz

Scrittore, critico d’arte, profondissimo conoscitore della letteratura: Mario Praz è stato uno dei protagonisti della vita culturale italiana novecentesca.  La sua splendida casa - già descritta nel suo nel suo La Casa della Vita (Adelphi) - è un luogo in cui andare a curiosare fra libri, oggetti, mobili antichi.

Quando: il museo è aperto da martedì alla domenica. Le visite accompagnate si svolgono ogni ora, la mattina dalle 9 alle 13, nel pomeriggio dalle 14:30  alle 18.30. Ingresso gratuito.

Dove: in via Zanardelli 1.

Museo Napoleonico

Le belle sale del museo sono piene zeppe di cimeli napoleonici. Fra i protagonisti dell’esposizione, oltre a Napoleone I, vi sono anche la celebre sorella Paolina Borghese e il di lui figlio Napoleone Francesco, il "Re di Roma" che non poté mai regnare sulla città. Dipinti, sculture, arredi oggetti e opere esposte appartenevano a Giuseppe Primoli, figlio di Carlotta Bonaparte e discendente di Napoleone. Insomma, questa è meta ideale e gratuita per appassionati di storia e d’arte ottocentesca.

Quando: apertura da martedì a domenica dalle 10 alle 18. Ingresso gratuito.

Dove: in piazza di Ponte Umberto I, a pochi passi dal Museo Praz.

 

 

 

Museo Teatrale del Bucardo

Il palazzetto del Bucardo risale al XV secolo, costruito nel luogo dove sorgeva l’antico Teatro di Pompeo. E' un museo che ospita costumi, accessori di scena, maschere, documenti, cimeli, dipinti e qualsiasi cosa abbia a che vedere con l’arte del teatro.

Quando: il museo è aperto martedì e giovedì, dalle 9.15 alle 16.30. Ingresso gratuito.

Dove: in via del Sudario 44.

Museo Storico della Liberazione

Questo museo di storia ha sede in via Tasso, proprio nei locali di quello che fu il comando di polizia e carcere nazista negli anni dell’occupazione durante la Seconda Guerra Mondiale. L’esposizione si dispiega su diversi piani, per lo più attraverso le celle. Anche una visita non troppo approfondita richiede almeno un'ora.

Quando: da martedì a domenica, dalle 9.30 alle 12.30. Martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 15.30  alle 19.30. Ingresso gratis.

Dove: in via Tasso 145.

La casa museo di Luigi Pirandello

Un luogo emozionante: l'appartamento romano dove il grande drammaturgo italiano scriveva le sue opere. E dove morì, il 10 dicembre 1936. I mobili, i quadri, le librerie, i manoscritti, gli oggetti personali sono quelli di un tempo.

Quando: lunedì e martedì dalle 9 alle 14. Mercoledì, giovedì e venerdì fino alle 18. Ingresso gratuito.

Dove: in via Antonio Bosio 13b. 

Il Museo delle Mura

Il museo dedicato alla storia delle mura di Roma si trova in un luogo suggestivo: all’interno delle torri della Porta San Sebastiano, cioè l’antica Porta Appia, forse la più monumentale (e la meglio conservata) fra quelle delle mura aureliane.

Quando: da martedì a domenica, dalle 9.00 alle 14.00. Ingresso gratuito.

Dove: in via di Porta San Sebastiano 18.


Museo della Scultura Antica 'Giovanni Barraco'

Giovanni Barracco (1829-1914) è stato un grande collezionista di arte antica: egizia, mesopotamica, fenicia, greca ed ellenistica. Le sue opere sono ora esposte in questo museo gratuito, nel cinquecentesco palazzo romano detto Farnesina ai Baullari. 

Quando: a settembre dalle 13 alle 19, da ottobre dalle 10 alle 16. Aperto tutti i giorni tranne il lunedì. Ingresso gratuito.

Dove: in corso Vittorio Emanuele 166/a.

Il museo di Giacomo Manzù

Giacomo Manzù è stato uno dei grandi scultori italiani del Novecento, e in questo luogo, a pochi chilometri da Roma, sono esposti alcuni suoi capolavori. Sculture, bassorilievi, incisioni, disegni. Persino l’allestimento è in buona parte ispirato ai desideri dell’artista.

Quando: da martedi a sabato, dalle 10.30 alle 18.30. Il museo resta aperto anche ogni quarta domenica del mese, nei medesimi orari. Ingresso gratuito.

Dove: il museo si trova al km 32 della via Laurentina, nel comune di Ardea, dove viveva lo stesso Manzù.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti