I Luoghi del Cuore FAI
Castello di Torrechiara, Langhirano (FAI)
I Luoghi del Cuore FAI
Italia

I Luoghi del Cuore FAI

Si svolgerà dal 6 maggio al 15 dicembre 2020 la decima edizione del censimento dei luoghi italiani da non dimenticare

Un invito a tutti i cittadini, nei piccoli borghi e nelle grandi città, nei paesi meno conosciuti e in quelli più noti, in Italia ma anche all'estero, a votare i luoghi italiani che amano di più e vorrebbero vedere tutelati e valorizzati: questo, in sintesi, il significato del censimento «I Luoghi del Cuore», promosso dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo

Un'iniziativa straordinaria, in grado di accendere i riflettori dell'opinione pubblica su luoghi da salvare, proteggere o semplicemente valorizzare e che soprattutto quest'anno, costellato di «zone rosse» e mesi di «isolamento forzato», assume un senso particolare: infatti, grazie a «I Luoghi del Cuore», il FAI incoraggia e stimola ciascuno di noi, anche restando a casa, a fare la differenza ed essere motore di cambiamento per il proprio territorio, unico al mondo per varietà e bellezza.

"Il FAI chiama a raccolta gli italiani intorno al patrimonio della nazione e indice un nuovo censimento de I Luoghi del Cuore. Così lasciamo per un momento l'io e la sua casa per dedicarci agli altri e ai luoghi che ciascuno predilige. Siamo individui ma anche nodi di un tessuto nazionale di cui siamo parte e che ci protegge (come si è visto con il nuovo temibile virus). Il FAI è una fondazione della società civile sostenuta principalmente da iscritti e sostenitori. Non c'interessa competere per il potere e per la ricchezza, come spesso avviene nella politica e nel mercato; ci preme invece unirci a tutte le istituzioni culturali per cooperare al vero, al bene e al bello della Patria e dei concittadini. Italia ti amiamo", ha dichiarato Andrea Carandini, Presidente FAI.

Abbazia di San Galgano, Chiusdino, Siena (FAI)

Le Novità

Il censimento edizione 2020 si arricchisce di due classifiche speciali: la prima, dedicata all' «Italia sopra i 600 metri», cioè a luoghi che appartengono alle aree interne montane del Paese; la seconda, relativa ai «Luoghi storici della salute», ossia ai beni architettonici che hanno radici profonde nel nostro passato, e che oggi, a fronte dell'emergenza sanitaria, sono divenuti valorosi presidi a tutela di tutti noi: una tradizione secolare che spazia dalle terme romane alle farmacie storiche, dagli ospedali nati nel Rinascimento ai padiglioni di fine 800 e inizio Novecento, oggi più che mai in funzione grazie all'instancabile prodigarsi dei medici e del personale paramedico per far fronte all'epidemia.

Modalità di partecipazione al censimento

1. Data l'emergenza sanitaria, in una prima fase si voterà esclusivamente on line, utilizzando anche un ampio ventaglio di materiali di condivisione social.
2. Da quando sarà possibile, la raccolta voti avverrà anche attraverso il canale cartaceo, con moduli di raccolta voti dedicati a ogni luogo del cuore, scaricabili dal sito www.iluoghidelcuore.it

Ti potrebbe piacere anche

I più letti