Braccialetti-fitness-apertura
iStock. by Getty Images
Braccialetti-fitness-apertura
Tecnologia

I 7 nuovi migliori braccialetti per il fitness

Aiutano a tenersi in forma, ma anche a ridurre lo stress favorendo una corretta respirazione. Oltre che utili, sono eleganti. Ecco gli imperdibili

da Berlino

C’erano una volta i braccialetti per i maniaci del fitness. Avevano forme grossolane, reclamavano uno spazio esagerato al polso, erano imprecisi e deludenti, tanto per accuratezza quanto per durata della batteria.

Il tempo, al solito, è stato galantuomo. Riducendo le dimensioni, migliorando la qualità e la precisione, rendendo regola quello che prima era pregiata eccezione (la rilevazione del battito cardiaco, su tutte), abbassando i prezzi e, in parallelo, elevando la qualità.

Oggi gli smartband parlano a un pubblico di massa, a chiunque desideri sapere quanto si muove e come dorme per correggere lievi o esagerate sbavature.

Sono diventati piccoli computer evoluti, belli ed eleganti, in grado di supportarci nell’allenamento, di farci sudare e persino rilassare. L’ultima Ifa, la fiera della tecnologia di Berlino, ne ha svelato di sorprendenti. Ecco quelli da non perdere.

Fitbit Charge 2

Braccialetti-1-Fitbit

Il Charge HR è stato un punto di riferimento non solo per l’azienda ma per tutti i produttori dei braccialetti per il fitness. Questo nuovo modello, oltre a continuare a monitorare il battito cardiaco, ha uno schermo quattro volte più grande del predecessore dove leggere tutte le informazioni utili sulla propria forma fisica. Spazio che serve: come un professore, dà punteggi e stimola a fare esercizi; come un maestro di yoga, propone sessioni di respirazione per facilitare il rilassamento e ridurre stress e ansia. Il tutto mescolato con le utili notifiche in arrivo dallo smartphone. Quando si dice l’evoluzione della specie.

Punto di forza – Effetti speciali a parte, il design è indovinato e i cinturini e i quadranti intercambiabili lo rendono adatto a ogni occasione.

Prezzo – 159,99 euro

Disponibilità – Già disponibile

TomTom Touch

Braccialetti-2-TomTom

Va bene, lo ripetiamo, nessuno si stupisce più di fronte a un bracciale che monitora passi, qualità del sonno e pulsazioni cardiache. È un punto di partenza minimo, un elemento dato per acquisito. Questo dispositivo va dunque oltre indicando la composizione corporea, dicendo cioè in ogni momento qual è la percentuale di massa grassa e magra del corpo. Per rendersi conto non solo di quanto ci si sta muovendo e con che frequenza, ma se tanto fervore fa maturare i frutti sperati. Non manca il corollario della pioggia di notifiche in arrivo dal telefonino e il tracking differenziato per le attività sportive, dalla corsa al ciclismo fino alle sessioni di fitness in palestra. Nessuna goccia di sudore passerà più inosservata.

Punto di forza – Alza l’asticella del quantified self, della misurazione di sé stessi.

Prezzo – 149 euro

Disponibilità – Da ottobre

Misfit Shine 2

Braccialetti-3-Misfit

C’è un elemento che colloca i dispositivi della Misfit (Shine 2, nella foto, ma anche l’elegante Ray) su un piano diverso: la precisa, ponderata scelta di non inserire un display, di ridurre le notifiche a una o più piccole spie luminose. Una via minimalista che punta forte sul lato estetico, visto che tra colori e accessori le combinazioni non si contano. Ma la tecnologia, perché di questo stiamo ragionando, non è sacrificata, anzi è ben presente. I braccialetti rilevano passi effettuati e calorie consumate, distanza percorsa, durata e qualità del sonno. Notificano l’arrivo dei messaggi (WhatsApp incluso) e delle chiamate, svegliano al mattino. Non è finita: programmati a dovere, cambiano la canzone che stiamo ascoltando, scattano una foto dallo smartphone, spengono persino la luce in una casa connessa. E non devono essere mai o quasi ricaricati: la batteria dura fino a sei mesi. A riprova che oltre a una bella apparenza, c’è tantissimo di più.

Punto di forza – Il design: pura sottrazione. Una spanna sopra tutti gli altri.

Prezzo – 94,75 euro

Disponibilità – Già disponibile su misfit.com

Garmin Forerunner 35

Braccialetti-4-Garmin

Lo dice il nome stesso: sono dedicati a chi vuole correre, lo fa da tempo, ha bisogno di una mano digitale per iniziare. Il Gps rileva dove siamo arrivati, quanto è durata la sessione di running, a che ritmo è andato il nostro cuore. Registra i record e fa le congratulazioni tutte le volte che si raggiunge un nuovo obiettivo, offre la funzione «corri/cammina» per salvare il fiato nei principianti e aiutarli ad arrivare più lontano. E sì, non dubitate, sul suo display avverte di quanto sta accadendo sul telefonino: non vi sentirete fuori dal mondo. Ha spazio persino per le notifiche meteo, così se c’è un acquazzone all’orizzonte potete correre ancora più velocemente. Verso casa.

Punto di forza – L’intelligenza di parlare a un pubblico specifico, per quanto vasto.

Prezzo – 199,99 euro

Disponibilità – Da ottobre

Samsung Gear Fit2

Braccialetti-5-Samsung

A metà strada tra un braccialetto per il fitness e uno smartwatch, sebbene la vocazione legata all’attività fisica sia dichiarata in modo esplicito nel nome. Ha il Gps e un sensore che registra il battito cardiaco, un sistema di rilevamento automatico dello sport in corso, così non occorre impostarlo prima di partire (e non si perdono le statistiche della sessione se si dimentica di farlo), possibilità di condividere i progressi con gli amici per trovare la motivazione giusta. Con qualche piccola chicca aggiuntiva: una memoria interna da 4 giga, per riprodurre la propria musica adrenalinica preferita senza transitare dallo smartphone. Chicca non di poco conto, un peso dai postumi di una dieta: massimo 30 grammi per la taglia large.

Punto di forza – Il display Super Amoled curvo è un piacere per gli occhi.

Prezzo – 229 euro

Disponibilità – Già disponibile

Wiko WiMATE

Braccialetti-6-Wiko

Anche il sempre più dinamico brand francese di telefonia si lancia nell’arena degli smartband con questo dispositivo dal display spesso appena 8,9 millimetri, la fibbia in acciaio inossidabile, il cinturino antiallergico. Registra il sonno, il battito cardiaco e tutti i movimenti di chi svolge una vita attiva o bacchetta quando ci si lascia tentare troppo dalle sirene della sedentarietà. Esagera con le notifiche: oltre alle classiche chiamate, sms e appuntamenti in agenda, fa da sveglia e orologio, segnala le e-mail in arrivo e gli aggiornamenti da Facebook, Twitter, WhatsApp e persino Skype. Un debutto più che convincente.  

Punto di forza – La completezza delle funzioni a un prezzo ragionevole.

Prezzo – 99,99 euro

Disponibilità – Da ottobre

Alcatel Movetime

Braccialetti-7-Alcatel

Più smartwatch che smartband, ma merita di chiudere questa rassegna per la forte intesa con l’universo del fitness. Oltre alle notifiche, oltre a consentire di ricevere ed effettuare chiamate dal polso, registra il corollario completo di informazioni utili a fotografare il movimento quotidiano: dai passi alla distanza percorsa fino alle calorie bruciate. È una parte del tutto: c’è il rilevatore del battito cardiaco, la possibilità di inserire la quantità dei liquidi ingeriti e un’applicazione che fa il punto generale e continuo sulla propria forma fisica.

Punto di forza – Il controllo tramite i movimenti: per esempio, basta ruotare il polso per cambiare la canzone che si sta ascoltando.

Prezzo – Non comunicato

Disponibilità – Da fine settembre

Ti potrebbe piacere anche

I più letti