Formula One Grand Prix of Germany
Formula 1

Van der Garde: prima il rinnovo, poi la Sauber

Il pilota olandese ha vinto la causa contro il team svizzero, con il quale può vantare un contratto da titolare per il campionato 2015

Van der Garde sarà il pilota della Sauber per il campionato 2015. Se non è certo, poco ci manca. Si terrà infatti domani mattina, presso la Corte Suprema dello stato di Victoria, l'udienza che dovrebbe mettere la parola fine alla controversia legale che oppone da qualche mese Giedo van der Garde e la Sauber. L'olandese, per due anni al servizio della Caterhma e nel 2014 riserva del team svizzero, ha fatto ricorso per essere stato escluso dalla Sauber alla fine della scorsa stagione, nonostante avesse firmato un contratto che lo rendeva titolare per il 2015. In autunno, il team ha scelto di affidare la monoposto al brasiliano Felipe Nasr e allo svedese Marcus Ericsson, che grazie ai rispettivi sponsor hanno portato in dote il denaro indispensabile ad una squadra dal budget limitato. Un tribunale svizzero ha dato però ragione a Van der Garde, stabilendo la validità del contratto che lo autorizza a guidare per la Sauber nel corso della stagione 2015. Ma il team non ha cambiato posizione, confermando Nasr ed Ericsson. I legali di van der Garde si sono quindi rivolti alla Suprema Corte di Giustizia di Melbourne, che di nuovo ha riconosciuto il suo diritto di essere al volante della Sauber.

L'appello del team è stato respinto giovedì scorso con una sentenza che oltretutto ordina alla squadra svizzera "di cooperare con van der Garde e mettergli a disposizione una monoposto per la gara di domenica", il Gran premio d'Australia. Intanto l'olandese, che non ha preso parte ad alcun test invernale e non conosce la vettura 2015, si è presentato al box per farsi prendere le misure del sedile. Non ha però potuto partecipare alle libere. I suoi avvocati hanno nel frattempo lamentato in tribunale la scarsa collaborazione della Sauber nell'iter avviato da van der Garde per ottenere in tempi rapidi il rinnovo della 'superlicenza', indispensabile per gareggiare in F1. Un'altra udienza è stata fissata per sabato, a poche ore dall'inizio delle qualifiche del Gp di domenica. Se van de Garde vincerà ancora, uno tra Nasr ed Ericsson dovrà farsi inevitabilmente da parte.

Clicca qui per leggere la guida al Mondiale 2015

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti