Nessun miracolo, ma un argento che deve comunque riempire d'orgoglio la pallanuoto italiana. Il Setterosa si è arreso agli Stati Uniti nella finale olimpica di Rio de Janeiro, battuto da un'avversario che si è dimostrato superiore e che ha confermato il titolo conquistato già a Londra nel 2012.

È finita 12-5 per le americane che hanno condotto sono dall'inizio con l'unico momento di incertezza sul pareggio iniziale dell'Italia. Solo un momento cui è seguito il diluvio fino al 5-1 Usa a inizio del secondo quarto. Le ragazze di Conti hanno provato a reagire (2-1 per noi il parziale della seconda frazione), poi però non c'è più stata partita.

Gli Stati Uniti sono saliti rapidamente sull'8-3 con un break di 3 gol a zero. In mezzo anche un rigore sbagliato dalla Bianconi. Quindi la volata finale sino alla sirena che ha spedito gli Stati Uniti sul gradino più alto del podio come a Londra e le nostre ad accontentarsi dell'argento.

Il Setterosa torna sul podio che mancava da Atene 2004: allora era stato oro per la nazionale guidata da Formiconi. Gli Usa hanno confermato il dominio sulla specialità che dura da due anni. Semplicemente imbattibili.

© Riproduzione Riservata

Commenti