festa-del-papà-19-marzo
Life

Festa del papà, perché si festeggia il 19 marzo

La storia e le tradizioni di questa ricorrenza celebrata in Italia e nel mondo

La festa del papà è una delle ricorrenze più celebrate al mondo ed è nata per sottolineare l'importanza della paternità e per sensibilizzare la società riguardo al ruolo di padre che, soprattutto negli ultimi tempi, sembra aver perso un po' di smalto. Come una sorta di completamento quindi alle feste a cui sono legate altre figure presenti nella famiglia, quali la mamma e i nonni, la festa del papà ha una data dedicata: il 19 marzo. Ma perché proprio in quel giorno? 

In Italia come in tutti i Paesi di tradizione cattolica (come Spagna e Portogallo) la festa del papà cade il 19 marzo poichè viene associata al giorno in cui si ricorda san Giuseppe, il padre di Gesù, ossia la figura paterna terrena per eccellenza, oltre che riferimento per la famiglia.

LEGGI ANCHE: 10 idee per festeggiare la festa del papà

LEGGI ANCHE: Padri 2.0 ala vigilia della festa del papà

Le origini della festa del papà in Italia
Non tutti sanno che i primi a celebrare il giorno di san Giuseppe sono stati i monaci benedettini nel 1030, seguiti dai Servi di Maria nel 1324 e dai Francescani nel 1399. All'interno dei Vangeli di Matteo e Luca si trovano alcuni accenni, ma sono numerose la tradizioni che risalgono a questa ricorrenza dedicata al santo.

Nel 1300, grazie ad alcuni ordini religiosi, si inizia a celebrarla proprio il 19 marzo per commemorare il giorno della morte di Giuseppe. Con papa Sisto IV, nel 1479, la data entra a tutti gli effetti nel calendario. Promossa per ricordare tutti i padri, il loro coraggio e la loro determinazione in famiglia dai papi Sisto IV e Pio V la festa di marzo viene poi estesa a tutta la Chiesa. Soprattutto a partire dal 1621 con Gregorio XV.
Dal 1968 al 1977, in Italia, questa data diventa una festa nazionale anche agli effetti civili che contempla perfino la chiusura delle scuole. Nel 2008 vengono proposti alcuni disegni di legge per il ripristino di alcune festività soppresse come quella di San Giuseppe, ma ad oggi resta solo il giorno in cui, bambini e mamme amano dedicare al proprio padre e compagno pensieri e piccoli regali.

LEGGI ANCHE: Festa del papà, non solo bigliettini e dolcetti

La festa del papà nel mondo
Altra data e altra storia per quanto riguarda la stessa ricorrenza. La festa del papà negli Stati Uniti ricorda un evento accaduto nel 1910 a Spokane (Stato di Washington). Qui, una giovane donna, Sonora Smart Dodd, ascoltato un sermone per la festa della mamma chiese di dedicarne uno speciale anche ai papà. Dovendo scegliere un giorno in cui celebrare il nuovo sermone scelse il 19 giugno, ovvero il compleanno di suo padre che era stato un veterano della guerra di secessione. Dagli Stati Uniti, in cui è festa nazionale dal 19 giugno 1966, il father's day è sbarcato anche in Francia, in Inghilterra, in Grecia, raggiungendo la Cina

LEGGI ANCHE: Festa del papà, dove la si celebra nel mondo

I dolci del 19 marzo
Tra i tanti pensieri dedicati ai papà e alla loro festa del 19 marzo è uso preparare (o meglio acquistare) dei dolci. In italiaa quello tipico è il bignè anche se ogni regione ha poi elaborato nel tempo delle gustose varianti sul tema. Ma che il bignè sia fritto o cotto al forno, di base resta sempre con un cuore di crema o alla marmellata. 


© Riproduzione Riservata

Commenti