Esteri

Strage di Parigi: Elsa Cayat, l'unica donna uccisa

L'unica donna tra le dodici vittime dell'attentato era una psichiatra che sul Charlie Hebdo teneva una rubrica bi-settimanale

cayat

Redazione

-

La dodicesima vittima dei terroristi è anche l'unica donna, Elsa Cayat, psichiatra e psicanalista. Il mercoledì della strage partecipava anche lei alla riunione di redazione dell'Hebdo, per il quale, due volte al mese teneva la rubrica Charlie Divan, nella quale ha coperto argomenti dei più disparati, dalle origini della Shoah al rapporto genitori-figli.

Il suo ultimo articolo si intitola Natale fa schifo davvero, ispirato a una riflessione nata dal dialogo con uno dei suoi pazienti durante le festività natalizie.



cayat2

La sua firma è anche su diversi libri sulla sessualità, l'ultimo del quale è stato Le Désir et la Putain. Les enjeux cachés de la sexualité masculine, pubblicato nel 2007.

"So che gli assassini hanno chiesto alle loro vittime di alzarsi e identificarsi. Poiché lei era ebrea, non posso non pensare che sia stata uccisa a causa di questo", ha dichiarato suo cugino, produttore cinematografico Sophie Bramly al Le Parisien.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chi era Georges Wolinski, il vignettista ucciso nella strage del Charlie Hebdo

Tre le vittime dell'attacco terroristico a Parigi c'è anche uno dei disegnatori più famosi del mondo: attualmente era capo redattore di "Charlie Mensuel"

Charlie Hebdo, la strage

Cronaca, foto, video, analisi, riflessioni sull'evento che sta sconvolgendo il mondo che crede nella libertà e nella ragione

Ricordo di Charb, il direttore di Charlie Hebdo

Stephane Charbonnier, 47 anni, linea editoriale libertaria ma considerata blasfema dagli oscurantisti

La storia di Charlie Hebdo. 1970-2015 - Foto

La storia tormentata del "giornale stupido e cattivo" degli ultimi 20 anni è fatta di scontri con l'Islam, fino alla strage del 2015

Charlie Hebdo, le matite bersaglio degli assassini

Charb, Wolinski, Cabu, Tignous i quattro disegnatori uccisi in redazione

Strage di Charlie Hebdo: un vero attacco militare

Terroristi addestrati in un commando organizzato alla perfezione. I rischi per gli altri paesi europei

Gli Usa piangono i morti di Charlie Hebdo

La strage di Parigi è stata molto seguita negli Stati Uniti. La paura di un attentato dei reduci della Jihad

Charlie Hebdo: quello che è successo esattamente

Il civico sbagliato, le minacce nella hall della redazione, la corsa al primo piano dell'edificio, la fuga su un auto rubata: ecco come è andata

Le copertine di Charlie Hebdo

L'ironia contro papa Ratzinger, l'Islam fanatico, il cristianesimo, Sarkò e Hollande: i bersagli a 360 gradi della rivista in una carrellata di copertine

Strage di Charlie Hebdo: i killer ancora liberi

I due fratelli franco-algerini ritenuti responsabili dell'assalto sarebbero a nord di Parigi dove è in corso una gigantesca caccia all'uomo

Je suis Charlie: la solidarietà a Charlie Hebdo nel mondo - Foto

Da Parigi a New York, da Melbourne a Rio de Janeiro... Migliaia di persone in piazza a sostegno del settimanale satirico francese, contro il terrorismo

Commenti